fbpx

Category Archives: agricoltura biologica

Buona Pasqua da tutti noi

Care amiche, cari amici,

dopo un anno che per le nostre comunità, per la società tutta, ha rappresentato una lunga traversata del deserto, oggi è tempo di interrogarsi sulla nostra idea di futuro. Sulla qualità stessa di questa idea. Non a caso la parola “futuro” ha rimesso prepotentemente piede anche nell’agenda istituzionale, dopo anni di sostanziale ostracismo.

Ora il futuro ha a che fare col possibile, e dunque con la nostra libertà che è in grado di determinarne diverse configurazioni, e con l’altro, essendo una qualità stessa del futuro rapportarsi al presente come al proprio altro. Il futuro ci tocca da vicino, in quanto è implicato nel nostro quotidiano come il frutto nel suo germe, e insieme potrebbe non riguardarci, costituendo il presente di altri: altri figli, altri popoli, nuove società. Non è un profondo disinteresse per l’altro ad aver schiacciato sul proprio oggi le nostre società in tutte le loro espressioni, consentendo un’immaginazione del futuro unicamente come accrescimento ed espansione indefinita del presente?

Ed ecco che la Pasqua deflagra, ponendo tra noi il segno di una diversa articolazione del futuro: sta qui a ricordarci che solo una vita solidale con l’infimo e il piccolo, confidente e consegnata all’altro, a prezzo di ogni passione, reca in sé il germe di “cieli nuovi e terre nuove”. Un’esistenza nel segno della solidarietà, del dono, e del primato riconosciuto e testimoniato a tutto ciò che è altrimenti che io affronta sì la morte e la negazione, ma in un “poderoso duello”, per grammatica dell’esistenza stessa riconquista la Vita, e genera nuova storia, nuove storie. La seconda cosa che la Pasqua ci indica è che basta uno, uno soltanto che intoni così la propria esistenza perché un’inedita possibilità di vita si spalanchi per tutti gli altri, che di quella solidarietà umana fanno parte. È stato possibile una volta per sempre, ed è possibile giorno per giorno; ogni gesto rivoluzionario, vissuto interiormente e esteriormente, istituisce costantemente il futuro dell’umano.

Allora il nostro augurio è che questa straordinaria speranza ispiri le nostre quotidiane passioni, i nostri duelli corpo a corpo col negativo e la morte, e ci scaraventi tra le braccia degli altri, nostro fine e nostra vita, nostri fratelli quanto più altro sono da noi.

 

Buona Pasqua amiche e amici cari!

 

La Nuova Arca

Sciami d’Api, pronto intervento

Che cos’è la sciamatura

Ogni anno nei mesi di Aprile e Maggio, con l’avvento della primavera, si ripete il fenomeno della sciamatura delle api. Negli alveari vengono allevate nuove api regine le quali, non appena formate, lasciano la vecchia dimora con circa metà delle api che la abitano alla ricerca di una nuova dimora. Se lo sciame sfugge da un apiario o proviene da una famiglia selvatica, cercherà rifugio in un ambiente adatto.

In ambiente metropolitano, dove mancano alberi cavi o cavità naturali di roccia, da vari anni le dimore più scelte sono i cassonetti delle tapparelle, i camini inutilizzati, i sottotetti, i buchi nei muri che danno accesso alle intercapedini, ecc.

Come comportarsi davanti ad uno sciame

L’ arrivo di uno sciame di api non passa inosservato:10.000-20.000 api formano una nuvola scura che si muove con un forte ronzio caratteristico. In pochi minuti dall’arrivo, le api si radunano in un glomere delle dimensioni di un pallone da basket, e restano appese ad un ramo o poggiate su un muro. Pur essendo un fenomeno così impressionante, proprio durante la sciamatura le api sono particolarmente docili. Solo se vengono disturbate possono diventare aggressive e pericolose.

E’ bene non tentare di allontanarle con mezzi improvvisati o con insetticidi, e segnalare subito la presenza di uno sciame ad una persona competente. L’ ape, che svolge l’essenziale funzione dell’impollinazione e produce prodotti unici come il miele, il polline e la propoli, è infatti una specie protetta.

Chi chiamare

Da quest’ anno anche gli apicoltori del La Nuova Arca saranno impegnati nel recupero degli sciami di api. Se incontri uno sciame appeso ad un ramo, o poggiato su un muro, o se scopri che le api sono già entrate in un intercapedine, o in un comignolo, o un cassonetto di serranda, chiamaci subito!

Massimo Cittadini, Apicoltore iscritto all’Associazione Regionale Apicoltori del Lazio

3497381824 – gas@lanuovaarca.org

Servizio Civile, Calendario delle Selezioni

Servizio Civile Universale, convocazione per le selezioni

Pubblichiamo di seguito gli appuntamenti per i colloqui di selezione relativi ai progetti Il Cammino delle Donne Semi di Solidarietà.

Come indicato nel Bando all’articolo 5 relativamente alle procedure selettive: La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta al colloquio nei giorni stabiliti, senza giustificato motivo, è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura.

Tutti i convocati riceveranno le indicazioni e il link per lo svolgimento del colloquio online all’indirizzo email indicato nella candidatura almeno 5 giorni prima della convocazione. Si prega di controllare la casella di posta elettronica nei tempi indicati e confermare la partecipazione al colloquio rispondendo alla email ricevuta.

In caso di mancata ricezione della comunicazione con le indicazioni relative al colloquio, telefonare dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 al numero 3515812873.

Convocazioni progetto Il cammino delle donne

Convocazioni progetto SEMI DI SOLIDARIETA’

Il progetto Semi di Solidarietà rientra nei progetti riservati ai candidati iscritti a  “Garanzia Giovani”. Gli aspiranti operatori volontari da impiegare in questo progetto devono quindi possedere requisiti di partecipazione aggiuntivi, rispetto a quanto previsto dal decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, indicati all’art. 2 del bando.
TALI REQUISITI SARANNO VERIFICATI IN SEDE DI COLLOQUIO.
Pertanto, a tutti i convocati sarà richiesto di presentare in sede di selezione

  • Per Asse 1 NEET: copia del Patto di servizio
  • Per Asse 1 bis disoccupati: copia del Patto di servizio e della Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID)

I candidati che non hanno ancora stipulato il Patto di servizio con il Centro per l’Impiego, potranno presentare un’attestazione rilasciata dal Centro per l’impiego/servizio accreditato che preannuncia la presa in carico (es: mail di convocazione al colloquio di profilazione, mail di conferma iscrizione a Garanzia Giovani,…). Tali candidati potranno effettuare il colloquio ma saranno ammessi con riserva.

 

Opportunità di Servizio Civile a La Nuova Arca

Hai tra i 18 e i 28 anni? Senti il desiderio di metterti in gioco, dedicando un anno al servizio degli altri e alla scoperta di te stesso? Cogli al balzo l’opportunità e candidati per il Bando di Servizio Civile Universale!

La scadenza per l’invio delle domande è stata prorogata alle ore 14.00 di Lunedì 15 Febbraio 2021.

Servizio Civile Universale con La Nuova Arca

La Nuova Arca, tramite il coordinamento nazionale del servizio civile CESC Project, ha visto approvare due diversi progetti: il progetto Il Cammino delle Donne, afferente alla realtà della Casa Famiglia La Tenda di Abramo, e il progetto Semi di Solidarietà, destinato ai candidati iscritti al programma Garanzia Giovani.

    • Progetto “Il Cammino delle Donne” (area: donne con minori a carico e donne in difficoltà). 
      I volontari opereranno presso la casa famiglia La Tenda di Abramo, destinata all’accoglienza di donne sole con bambini, con sede in Via dei Casali di Porta Medaglia 41. Saranno coinvolti nella vita comunitaria della casa famiglia; nell’ideazione e realizzazione di attività ludiche, educative e di socializzazione rivolte tanto alle mamme quanto ai bambini. Posti disponibili: 3. Scopri il progetto!
    • Progetto “Semi di Solidarietà” (area: agricoltura sociale) – Progetto rivolto ai candidati iscritti al programma Garanzia Giovani
      I volontari opereranno presso le due sedi de La Nuova Arca Agricoltura Sociale, in Via dei Casali di Porta Medaglia 41 e in Via di Castel di Leva 416. Saranno coinvolti in tutte le attività proprie de La Nuova Arca Agricoltura Sociale, sperimentandosi tanto nella produzione e cura del prodotto agricolo, quanto nell’ideazione e realizzazione di progetti di inclusione sociale ed accompagnamento dei più fragili. Posti disponibili: 3. Scopri il progetto!

Cos’è il servizio civile

Il Servizio Civile, istituito con legge 6 marzo 2001 n° 64, è l’opportunità pensata per tutti i giovani dai 18 ai 28 anni di “difendere la patria con mezzi non armati e non violenti” e “favorire la realizzazione dei princìpi costituzionali di solidarietà sociale”, dedicando un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico, inteso come impegno per il bene di tutti partendo dall’inclusione dei più vulnerabili. Prevede un rimborso netto di € 439,50 mensili e un percorso formativo, utile anche per discernere il proprio futuro professionale.

Che cosa offre

  • Rimborso mensile di 439,50 €
  • Formazione sulle aree di progetto
  • Attestato di partecipazione al servizio civile
  • Durata 12 mesi (1145 ore / 25h a settimana per 5 giorni di servizio)

Puoi partecipare se… 

  • Hai compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della tua domanda;
  • sei cittadina o cittadino dell’Unione europea o cittadino non comunitario regolarmente soggiornante;
  • non hai riportato condanne anche non definitive;
  • non hai già prestato servizio civile in qualità di volontaria o volontario ai sensi della legge n. 64 del 2001, o non hai interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • non hai in corso con noi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero non hai avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.
  • Per candidarsi ad uno dei progetti finanziati dal programma “Garanzia Giovani” è necessario essere iscritti al programma e possedere quindi ulteriori requisiti specifici (NEET/disoccupazione).

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Importante: possono presentare domanda anche i giovani che:

  • nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente, inclusi coloro che abbiano ventinove anni di età (non superati);
  • abbiano già svolto il servizio civile in passato in un progetto “Garanzia Giovani”, solo candidandosi al presente bando per un progetto di servizio civile universale;
  • abbiano già prestato servizio in un progetto di servizio civile nazionale o universale, solo candidandosi al presente bando per un progetto “Garanzia Giovani”.

Come candidarsi

Da quest’anno, potrai presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Potrai accedere alla piattaforma attraverso SPID, il “Sistema Pubblico d’Identità Digitale” con un livello di sicurezza 2. Sul sito dell’AGID – Agenzia per l’Italia digitale (www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid) sono disponibili tutte le informazioni necessarie, anche con faq e tutorial, per richiedere lo SPID indispensabile per poter presentare la candidatura.

La procedura richiede alcuni giorni per essere portata a termine, non aspettare l’ultimo momento!

N.B. Per candidarsi ad uno dei progetti finanziati dal programma “Garanzia Giovani” è necessario essere iscritti al programma e possedere quindi ulteriori requisiti specifici (NEET/disoccupazione). Puoi trovare tutte le informazioni e le indicazioni sul portale dedicato della Regione Lazio, disponibile al link di seguito: www.regione.lazio.it/garanziagiovani/

Contatti

Se vuoi saperne di più, compila il modulo di seguito e ti ricontatteremo di persona.

In alternativa, ci puoi contattare scrivendo ad info@lanuovaarca.org o telefonando al numero 0645668556. Ti aspettiamo!

 

Un Natale solidale, insieme

A Natale fai un regalo buono due volte!

Dalle verdure dell’orto, coltivate con amore dai nostri ragazzi, e dalle mani amorevoli delle mamme nascono i Cesti Bio Solidali de La Nuova Arca. Confezionati con cura, contengono le conserve ottenute dalla trasformazione dei nostri ortaggi insieme con prodotti biologici di altri produttori amici e golosità provenienti dalla filiera del mercato equo-solidale.

Novità di quest’anno sono le Creme realizzate con i nostri prodotti bio. Sane e saporite, possono essere usate tanto come condimento per i primi piatti che per un gustoso aperitivo. Ordina il Duetto Creme Gustose e provale subito!

Quest’anno fai un regalo doppiamente buono: perché realizzato con prodotti biologici che rispettano la natura ed i suoi ritmi e perché la sua vendita andrà completamente a sostegno delle mamme ospiti della casa famiglia, che si occuperanno personalmente del confezionamento dei cesti, per un lavoro capace di restituire dignità ed aprire una strada nuova verso il futuro.

Consulta di seguito il dettaglio del contenuto di ogni cesto e degli ingredienti usati:

 

Scarica descrizione e ingredienti

 

Come ordinare

Per ordinare, compila il modulo di seguito. Ti contatteremo al più presto per definire insieme modi e tempi di consegna.

È possibile ordinare i cesti fino al 15 Dicembre. La consegna dei cesti è prevista solo su Roma.

Per informazioni o domande, non esitare a contattarci ai seguenti recapiti: martamichetti@lanuovaarca.org – 0645668556

Non perdere l’occasione di fare un regalo…buono davvero!

 

Ricette d’a-mare: pagnotta velocissima

È un ricetta realizzata dalle mamme del Laboratorio di Cucina “Mamme e bambini d’a-mare” che ogni settimana si svolge presso il Casale “Il Cammino”.

 

 

 

 

INGREDIENTI per 1 PAGNOTTA

  • 500 gr di farina
  • 370 gr di acqua
  • 12 gr di lievito
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di miele

PREPARAZIONE

Scogliere il lievito insieme al miele in 50 ml di acqua, presa dal totale.

Versare la farina in una ciotola capiente, fare un foro al centro e mettervi il lievito sciolto con il miele e la restante acqua.

Mescolare con un cucchiaio di legno.

Aggiungere il sale e mescolare fino a completo assorbimento. L’impasto risultante deve avere consistenza molle ed appiccicosa.

Spolverare la superficie con abbondanza di farina, coprire e lasciar lievitare per un’ora e mezza.

Infornare e cuocere per 25 minuti a 180/200°.


Incontro del 8 ottobre 2020.

Buon Appetito!

Il Canto di Madre Terra

La Nuova Arca è lieta di invitarti ad un evento unico e speciale, “Il Canto di Madre Terra – note e poesia al tramonto”, una serata di musica e letteratura con la partecipazione di Paolo Vergari (pianoforte), Claudia Vismara (voce recitante) e Daniele Pilli (voce recitante).

Da sempre sentiamo come nostra una forte vocazione alla cura: cura della persona ed in particolar modo della persona fragile, cura dell’ambiente e della terra – madre generosa da custodire e non sterile risorsa da sfruttare -, cura, in definitiva, di ogni aspetto relazionale nella profonda convinzione che, per usare le parole di Papa Francesco, tutto è in relazione, e la cura autentica della nostra stessa vita e delle nostre relazioni con la natura è inseparabile dalla fraternità, dalla giustizia e dalla fedeltà nei confronti degli altri.

Proprio in tale vocazione si inserisce Il Canto di Madre Terra, un evento che vuole essere il nostro contributo alla presa di coscienza collettiva della connessione che esiste tra la cura dell’umanità e quella della nostra casa comune, a favore di uno sviluppo più sostenibile e integrale. Brani della tradizione classico-romantica eseguiti al pianoforte dal maestro Paolo Vergari dialogheranno, infatti, con versi di poeti che, di un ritorno all’armonia tra gli uomini e tra l’uomo e la natura, hanno fatto il centro della propria poetica. Concluderà la serata un momento di convivialità, perché al nutrimento che viene dall’esperienza dell’arte e del bello possa accostarsi il nutrimento che viene dall’incontro e dal buon cibo. Nel rispetto dello spirito che anima l’intero evento, cocktail e stuzzichini saranno realizzati con i prodotti biologici de La Nuova Arca e di altre aziende amiche del circuito bio-solidale e preparati dalle donne che La Nuova Arca accoglie ed accompagna.

Proprio a queste donne, resilienti, forti e coraggiose nonostante le fatiche che la vita ha loro riservato, sarà destinato l’importo raccolto durante la serata, attraverso l’attivazione di nuovi percorsi di formazione ed inserimento lavorativo.

Dove e Quando

Ti aspettiamo Venerdì 11 Settembre alle ore 19.30, presso il casale Il Cammino sito in Via di Castel di Leva 416 (mappa: https://g.page/LaNuovaArcaIlCammino?share). L’evento avrà luogo nell’ampio giardino immerso nella campagna romana, nel rispetto delle norme di distanziamento e di sicurezza emanate dalla Regione Lazio. Ti ricordiamo che per poter accedere agli spazi comuni sarà necessario indossare la mascherina.

La quota di partecipazione, inclusiva di spettacolo e cocktail, è di € 30,00 a persona; l’ingresso è gratuito per i minori. Sconto gruppi: chi si iscrive in gruppi di 5 o più ha diritto ad una quota di € 20,00 per iscritto.

Per riservare un posto è sufficiente compilare il modulo disponibile al link sottostante. Le prenotazioni saranno possibili fino al completamento dei posti disponibili. Ti aspettiamo!

 

Prenota