fbpx

Category Archives: Agricoltura Sociale

Con Papa Francesco: per la terra, la casa, i diritti, il lavoro

papafrancesco

Terra, casa e lavoro. Tre elementi al cardine della nostra missione, qui a La Nuova Arca, e che in questa settimana hanno trovato ancora una volta eco nelle parole di Papa Francesco che li ha definiti “diritti sacri”.

Dinanzi a più di cento delegati di organizzazioni popolari di ogni parte del mondo (in rappresentanza dei contadini senza terra, degli indigeni, dei precari, dei lavoratori del settore informale e dell’economia popolare, dei migranti, di quanti vivono nelle periferie urbane, come pure di quanti lottano al loro fianco, inclusi alcuni rappresentanti dei centri sociali) Papa Francesco ha ripetuto con determinazione che la Chiesa deve e vuole stare dalla parte dei poveri, degli emarginati e degli esclusi e che questa è la sintesi dell’ annuncio evangelico e della dottrina sociale della chiesa.

«Diciamo insieme con il cuore: nessuna famiglia senza tetto, nessun contadino senza terra, nessun lavoratore senza diritti, nessuna persona senza la dignità del lavoro!». Non sono slogan da corteo, è il Papa che ci ammonisce con tutta la sua umanità e visione.

Queste parole pronunciate oggi risuonano dentro di noi e le sentiamo come forte sostegno nell’impegno quotidiano dello scrivere queste pagine, nelle accoglienze che ci impegniamo a fare quotidianamente, nei prodotti agricoli che ci impegniamo  a produrre e fornire, nelle relazioni intense e feconde che rinnoviamo come impegno di vita per la ricerca del benessere comune di tutti, persone, lavoratori, famiglie, bambini , anziani, uomini o donne.

Dalla forte ammonizione di Papa Francesco che esorta noi tutti “a continuare la lotta, ci fa bene a tutti”  sentiamo nuove energie per il cammino comune, nell’ impegno a dare casa a chi non ce l’ ha, terra da lavorare, amare e rispettare  e lavoro che dia dignità e riaccenda speranze di un presente ed un futuro migliore per tutti.

E qui non ci sembra sia una questione confessionale o ideologica, bensì una questione che viene dal cuore, un bisogno di giustizia , una capacità di leggere segni nuovi che camminano nel nostro tempo insieme a noi. E noi siamo lieti di esserci.

Con voi.

Qui ed Ora.

Salvatore Carbone

Qualche consiglio utile contro gli sprechi

peperone

Gli sprechi non ci piacciono e vogliamo, anzi dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per evitarli.

Abbiamo parlato spesso, ultimamente, dei problemi connessi alla sovrapproduzione estiva e delle nostre preoccupazioni a riguardo.

Quello che forse non abbiamo ancora fatto è offrire qualche consiglio utile a conservare per l’inverno prodotti coltivati in estate: molto si può fare, ad esempio con le erbe aromatiche.

Vi postiamo qui qualche consiglio interessante per mantenere il basilico fino all’inverno.

Prima di tutto, conservate solo le foglie ed eliminate gli steli. Poi lavate bene le foglie sotto il rubinetto o in recipiente. Successivamente, con un colino abbastanza grande, scolate l’acqua e asciugate ogni foglia di basilico, molto delicatamente, con dei tovaglioli di carta.

Prendete le foglie e mettetele nel frullatore, senza però riempirlo troppo, le foglie non devono essere ammassate. Dopodiché dovrete condirlo con qualche goccia di olio extravergine di oliva, che lo manterrà nelle condizioni ideali. Mettete il tutto in un contenitore adatto a mantenere gli alimenti nel freezer, oppure negli stampi per il ghiaccio, che è ideale per il basilico, perché lo mantiene nella quantità limitata che vi consentirà, nei mesi a venire, di scongelarvelo poco a poco.

Le foglie forse vi sembreranno più scure, ma il sapore del basilico resterà ottimo.

Il gioco è fatto e, soprattutto, lo spreco è evitato.

Il tempo della semina

Immagine

Carissimi, questa volta abbiamo tantissime notizie flash, che riguardano ben due settimane, ma non si sono ovviamente fermate le attività che invece sono state tante ed intense.

Martedì scorso si è concluso il tirocinio di Williams che per 5 mesi ha collaborato con Euridice e Mariano nelle attività di Immagine Responsabile. Con i soldi guadagnati e con il bagaglio di competenze maturate con questo tirocinio ora è già rientrato in Africa dove intanto potrà finalmente riabbracciare sua moglie e suo figlio di 2 anni che lo stanno aspettando e lì vedrà se vi è la possibilità di fermarsi o se deve per forza lasciare nuovamente il paese. In ogni caso ci terremo in contatto e gli auguriamo le cose più belle con la gioia di averlo potuto un po’ aiutare in un momento per lui difficile. Un grazie tutto speciale al nostro Mariano che ha accompagnato costantemente questo tirocinio trasferendo competenze e , specialmente nell’ ultimo periodo, accompagnando Williams per le vie di Roma per catturare insieme a lui immagini e trasferire tecniche “ di mestiere” del fotografo. Grazie, Mariano.

Benvenuto a Matteo che si è aggiunto da tre giorni alla nostra squadra agricola in cui porta la sua passione ed il desiderio di poter contribuire, con il suo lavoro e la sua competenza, alla nostra missione ed al benessere dei nostri clienti e dei nostri lavoratori. Benvenuto, Matteo.

Si sono costituiti alcuni nuovi GAS a sostegno delle nostre attività agricole (grazie, Cetriolo Blu!) e il susseguirsi  di  festività non ha ovviamente fermato il lavoro in agricoltura, che è proseguito mettendo in campo ora più di 20000 piantine!

Ricordiamo infine nuovamente che è tempo di sensibilizzazione per il 5×1000. Vi chiediamo per piacere di sponsorizzare presso le persone che conoscete questo piccolo gesto che però può portare grandi frutti  che negli ultimi anni ci sono stati molto di aiuto nelle difficili situazioni economiche in cui spesso ci troviamo. Basterà prendere il numero di Codice Fiscale che è 09493391008 e scriverlo sulla propria dichiarazione dei redditi o darlo al proprio commercialista. In sede potrete anche trovare i bigliettini da dare agli amici e conoscenti perché li tengano in portafoglio ed al momento giusto li abbiano a portata di mano per inserirli in dichiarazione o a loro volta dargli agli amici. 5 semi per 1000 frutti !!!

Ci sarebbero tante altre notizie e siamo sicuri di averne dimenticate di importanti e di non aver detto tanti grazie che invece andavano detti. Scusateci sin da ora. Vi chiediamo per piacere di segnalare quanto di importante vi sembra occorra e che riteniate sia bello condividere. Saremo felici di diffonderlo.

Riempiamo la nostra storia comune con il contributo di ciascuno di noi, cioè della nostra ricchezza che è veramente unica.