Le ricette della Nuova Arca: i crauti della mamma

Essere nati in una famiglia di origini italiane che abbraccia quasi tutto il territorio e che ha molto vagato in questo splendido paese, offre l’opportunità di ereditare piatti di indubbia bontà. Per questo vi trasmetto questa ricetta che la mia mamma ha più volte replicato con gran soddisfazione! I “crauti della mamma” o… crauti a modo mio!

nuovaarca.crauti.

Ingredienti:

1 cavolo cappuccio -1 kg circa

1 cipolla

1 bicchiere d’acqua

1/2 bicchiere di aceto di mele o di vino bianco

1 cucchiaino di zucchero bianco o di canna

1 cucchiaio d’olio di oliva

Sale q.b.

Preparazione

Lavare il cavolo cappuccio tagliarlo a metà e togliere l’ossatura interna: le due parti del cavolo cappuccio vanno tagliate a listarelle fini. In un tegame mettere l’olio, la cipolla tagliata finemente mettere sul fuoco e aggiungere il cavolo cappuccio a listarelle, rosolare per cinque minuti a fuoco vivo, poi aggiungere gli altri ingredienti: acqua, aceto, zucchero, salare a piacere. Cuocere, a tegame coperto, per circa mezzora a fuoco medio avendo cura di mescolare il composto. Il tempo di cottura può variare secondo la grandezza delle listarelle di cavolo cappuccio, comunque il piatto è pronto quando la parte liquida è evaporata ed i crauti hanno una consistenza morbida con un accenno di agrodolce che potete rendere gradevole al vostro palato variando a gusto le dosi di aceto e zucchero.

Un famoso contorno per tanti piatti di carne o solo per mettere su un buon crostino di pane. Semplice, salutare e soprattutto fatto in casa!

Buon appetito !!

Angurie, melone, miele: novità dall'orto

 

zucca

 

Pubblichiamo oggi un po’ di novità dall’orto, nella speranza di spargere il più possibile le nostre notizie e di far davvero arrivare su tutte le tavole possibili gli ottimi prodotti della nostra agricoltura.

Questa settimana vi proponiamo:

–       l’anguria baby, così chiamata per via delle dimensioni: il peso, infatti, è di circa 3 /4 kg al pezzo. Dal campo i nostri ragazzi ci dicono che questo frutto è davvero molto buono, particolarmente dolce e pronto per essere venduto. Provatela!

–       il melone: introduciamo anche questo frutto in listino, per prudenza ancora in disponibilità limitata, perché già pronto per arrivare sulle nostre tavole.

La ricchezza di produzione in questo periodo ci offre l’opportunità di potervi offrire alcuni dei nostri ortaggi in confezioni da 3 kg ad un prezzo davvero vantaggioso. Daremo la possibilità, a chi lo desidera, di poter far scorta di prodotto per poter fare conserve e trasformazioni casalinghe.

Altra importante novità di questa settimana è l’introduzione in listino del paniere misto di 6 kg al prezzo di Euro 10,00. Si tratta di una cassetta preconfezionata composta da insalata, zucchine, melanzane, pomodori e patate. Aspettiamo vostri riscontri per capire se una proposta del genere può essere gradita.

Sul fronte delle attese novità, tra poco inizieremo inoltre la smielatura, e  dunque potremo assaggiare il nuovo miele che, con un piacevolissimo appuntamento che ormai si ripete tutti gli anni e atteso da tutti noi, porta generosamente alla nostra bocca i sapori ed i colori dei campi e dei fiori propostici dalle nostre api, riservandoci dolcissime sorprese.

E sempre a proposito di trasformazioni siamo contenti di comunicarvi che, come convenuto nell’ incontro del 21 giugno u.s., inizieremo il laboratorio di trasformazione dei prodotti dell’ orto già a partire da lunedì 14, dopodomani.

Sulla base di alcune preferenze che ci avete indicato,  delle quantità di prodotti disponibili, della disponibilità e delle competenze del laboratorio di trasformazione di Casale Martignano, abbiamo fatto delle ipotesi di prodotti sui quali avviare la sperimentazione della quale vi terremo costantemente informati.

In tale processo saranno coinvolti, oltre a operatori di settore qualificati, educatori e mamme ospiti della nostra casa famiglia  al fine di trarre da tale esperienza ulteriori competenze ed opportunità integrative

Invitiamo coloro i quali hanno mostrato interesse a lavorare con noi nella definizione e realizzazione di questi nuovi prodotti a contattarci per definire tempi e modi di partecipazione. Guardiamo con grande interesse e speranza all’ avvio di questa nuova opportunità che, nel risolvere una problematica, può decisamente trasformarsi in un inizio di una relazione molto proficua. 

Vi abbiamo raccontato circa la ricchezza di prodotto in questo periodo. Oggi però condividiamo con voi anche una preoccupazione: la peronospora ha attaccato una parte dei pomodori nani. Le condizioni ambientali degli ultimi tempi (la pioggia e l’umidità delle settimane passate) hanno consentito il proliferare di questo fungo che ha facilmente attaccato le nostre piantine.

In agricoltura biologica, quando questo succede, non si può agire in alcun modo per salvare le piante , senza andare in deroga al biologico stesso.

Ancora una volta nell’ affrontare situazioni di difficoltà non vogliamo prestare il fianco a soluzioni semplici ed apparentemente salvifiche. Ci farebbero perdere la via per noi maestra, cioè quella condivisa ed ecologica. Ci limiteremo dunque ad affrontare questo attacco nelle modalità proprie del biologico, tentando  cioè di confinare sempre più il fungo perché la diffusione sia contenuta. Siamo sicuri di avervi con noi in questa scelta!

E ora, deterspilliamo

Immagine

Amici,

oggi oltre ai consueti aggiornamenti introduciamo un argomento nuovo.

Come promesso prima di Pasqua, stiamo lanciando il nuovo ordine di detersivi ecologici e sfusi.

Per avere i dettagli sul listino, inviteremmo chi di voi ci segue o ci conosce soltanto da questo blog a contattarci a questo indirizzo mail: gas@lanuovaarca.org.

I vostri ordini dovranno arrivarci entro lunedì 12 maggio al fine di poterli lavorare ed inviare il numero cumulativo ad Officina Naturae entro il 14 maggio. Presa visione dei listini, fate comunque attenzione alle quantità da ordinare perché per alcuni prodotti è prevista una quantità minima ordinabile. Tenente conto poi che arriva l’estate, quindi se ne riparlerà probabilmente a settembre. Approfittate dunque per fare una bella scorta!

La gestione degli ordinativi verrà coadiuvata anche dallo staff della casa famiglia e da alcune delle ospiti: come sapete, infatti, questo progetto nasce in particolare per essere un’opportunità, anche se piccola, di lavoro per le nostre mamme nell’ottica della promozione del consumo di prodotti biologici ed in particolare, in questo caso, dei detersivi biologici alla spina.

Per portare a termine il nostro lavoro, possiamo ricevere fin da ora i flaconi vuoti da riempire (con sopra scritto il vostro nome) il giorno della consegna delle nostre verdure; gli stessi vi verranno riconsegnati pieni nelle consegne successive.

Per quanto riguarda l’agricoltura, proseguono i lavori per mettere in campo le piante secondo il programma colturale che abbiamo costruito insieme a voi. Abbiamo nel frattempo steso i cavi e collegate tutte le elettrovalvole che regolano l’ irrigazione del nuovo settore che abbiamo quest’ anno messo in produzione. Sono arrivati dalle Marche i teli per la pacciamatura  e sono riprese anche le consegne delle piantine, dopo un paio di settimane di provvidenziale fermo che ci ha così consentito di rimetterci al passo  con i lavori.

Le api sono cresciute nel frattempo avendo aggiunto altri sciami che abbiamo acquistato e Carmine le sta amorevolmente nutrendo per rinforzarle durante la fase di duro lavoro di preparazione del miele. La novità su questo è che Abu si è mostrato molto interessato a conoscere l’ apicoltura e Carmine non se l’è fatto dire due volte e lo ha già portato con se durante l’ attuale fase di nutrimento degli sciami più deboli.

I bambini della casa sono sempre molto incuriositi da questo fantastico mondo delle api e dai racconti  di Carmine all’ora del pranzo. Se qualcuno di voi è interessato ad approfondire la conoscenza di questo fantastico mondo non ha che da dircelo anche attraverso un messaggio e potremo organizzare un affiancamento durante alcune fasi di lavorazione apicola. Aspettiamo candidature!

Concludiamo questa nostra lettera con un invito ad una giornata di convivialità e condivisione che vi proponiamo per domenica 18 maggio p.v.

L’obiettivo è quello di trascorrere una giornata in amicizia con le nostre famiglie ed amici condividendo le esperienze che nei diversi ruoli stiamo vivendo: all’interno dei GAS, nei progetti di imprenditoria dei ragazzi accolti, attraverso le varie attività di integrazione lavorativa sia di prossimità che in autonomia, all’ interno della cooperativa e nelle attività con gli ospiti.

Sarà l’ occasione per dare volto e nome a molti dei protagonisti di cui abbiamo sentito parlare e che ora desideriamo ascoltare,  accomunati dal desiderio della riscoperta e dell’approfondimento del senso del nostro agire solidale.

Seguirà nei prossimi giorni ulteriore invito con agenda più dettagliata, ma intanto vi invitiamo sin d’ ora a riservare in agenda il 18 maggio, dalle 10 alle 16, per trascorrere una giornata di amicizia e condivisione a La Nuova Arca, con i vostri familiari ed amici.

Di api, di miele e di nuovi arrivi

Ciao a tutti e ben trovati. Dopo questo lungo periodo di ponti e festività, siamo ormai immersi nella primavera, stagione tradizionalmente intensa per l’agricoltura e per tutte le attività ad essa connesse.

Immagine

Siamo lieti di avvisarvi, ad esempio, che in questa settimana sono stati portati quattro nuovi sciami di api, che si uniscono al nostro piccolo villaggio e che sono già al lavoro per la produzione del nuovo miele. Buon e dolce lavoro!

Nel frattempo, si sono conclusi gli otto tirocini di cui siamo stati promotori per l’ inserimento lavorativo di persone titolari o richiedenti protezione internazionale. E’ stata una bellissima esperienza che ci ha consentito di aprire strade concrete di speranza che in molti casi (sapremo esattamente quanti tra pochi giorni) si sono trasformate in assunzioni presso le aziende presso cui li abbiamo inseriti.  In bocca a lupo a tutti loro!

Siamo poi lieti di dare il benvenuto a Bakary, un nuovo membro della squadra agricola. Bakary è un amico del nostro Abu che ha condiviso con lui molte esperienza, anche le più dure, inclusa quella di Rosarno.  Bakary sta imparando l’italiano e intanto, con l’ aiuto del nostro Abu, il suo inserimento ha avuto inizio. Lo ringraziamo del suo apporto e gli facciamo i migliori auguri.

Chiudiamo ricordandovi che è tempo di 5 per mille. Ricordiamo, per noi 5 semi possono realmente diventare 1000 frutti: vi chiediamo allora, per piacere, di sponsorizzare presso le persone che conoscete questo piccolo gesto che può aprirci grandi opportunità.  Basterà prendere il numero di Codice Fiscale che è 09493391008 e scriverlo sulla propria dichiarazione dei redditi o darlo al proprio commercialista.

In sede potrete anche trovare i bigliettini da dare agli amici e conoscenti perché li tengano in portafoglio ed al momento giusto li abbiano a portata di mano per inserirli in dichiarazione o a loro volta dargli agli amici. 5 semi per 1000 frutti!

A presto, amici