La Nuova Arca a TV2000!

La Nuova Arca va in onda sul piccolo schermo!

img_4913

Mercoledì 14 Dicembre la nostra Enza ha raccontato ai telespettatori di Siamo Noi, programma di TV2000 sull’ “Italia che non si arrende e promuove la solidarietà”, i regali solidali preparati quest’anno dalle nostre mamme per voi. La registrazione della puntata è disponibile a questo link: non perdete l’occasione di ascoltarla e di fare anche voi…un regalo che vale!

European Days of Local Solidarity

15027428_1014580642005121_5252667515280287074_n-pngIn corso a Roma, presso la sede dell’AICCRE, in piazza Trevi 86, gli “European days of local solidarity”, organizzati dall’AICCRE e dall’Associazione Botteghe nel Mondo.

Fino al 18 novembre, cinque giorni di dibattiti, proiezioni, tavole rotonde, workshop e presentazioni di lavori e di progetti di cooperazione.  Tra i partecipanti, rappresentanti dell’economia solidale e sociale romana e del Lazio, organizzazioni del commercio equo, associazioni culturali e reti di associazioni, rappresentanti istituzionali e dell’AICCRE.

Workshop sull’economia solidale, incontri con gli studenti e le Università sul tema della cooperazione internazionale, proiezioni di video e presentazioni di progetti, tavole rotonde, corner espositivi di prodotti equo solidali e degustazioni.

Tra i partner dell’iniziativa, l’associazione Botteghe del Mondo per il commercio equo solidale: “Dobbiamo far leva sui consumatori – ha osservato la consigliera dell’associazione e del Wfto Europe, Gabriella D’Amico – e renderli partecipi di un mondo economico in cui la persona è al centro”. “Il mercato equo solidale sta crescendo, c’è una fortissima sensibilità al progetto che sta dietro ogni prodotto che si acquista”, ha aggiunto il presidente dell’associazione Massimo Renno. La legge sul commercio equo solidale che prevede il riconoscimento di questa rete è in discussione al Senato.

Noi abbiamo partecipato nella giornata del 16 novembre. È stata un momento di incontro importante e un’occasione preziosa per riflettere sull’importanza della cooperazione sia a livello locale che internazionale.

Lavorare nel piccolo per incidere sul globale… Questa la nostra sfida e ciò a cui lavoriamo ormai da anni insieme a voi, che siete protagonisti con noi di tutto questo processo.

Insieme sempre più consapevoli che il cambiamento si può realizzare partendo dal basso e che dipende dalle scelte quotidiane di ognuno di noi, e di tutti, insieme.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Progetto ”Nuovi campi aperti”: una splendida realtà!

”Nuovi campi aperti” è uno splendido progetto, promosso dalla cooperativa sociale Kairos, in collaborazione con i municipi IX e V e diverse aziende agricole presenti sul territorio romano. Si propone di evitare l’emarginazione sociale di ragazzi giovani, dai 16 ai 19 anni, che vivono situazioni problematiche, attraverso percorsi di inserimento lavorativo a contatto con la natura che valorizzino le loro qualità, e li aiutino a crescere e sviluppare le loro potenzialità. La sinergia nel lavoro di enti pubblici, operatori del terzo settore e aziende agricole ha già aiutato molti di questi ragazzi negli ultimi tempi, e continuerà a farlo anche quest’anno!
14712514_1684867925163880_5373020976752500327_o

Noi de ”La Nuova Arca” abbiamo accolto i ragazzi nelle precedenti edizioni del progetto, abbiamo lavorato con loro nel campo e creato dei bellissimi rapporti di amicizia. In particolare, con due giovani abbiamo deciso di prolungare l’esperienza di lavoro, sotto forma di tirocini: il loro aiuto è stato prezioso, ma ancora più bello è stato vederli crescere e sbocciare, seguendoli nella scoperta del lavoro agricolo.

Cliccate QUI per leggere l’intervista, rilasciata da uno di questi ragazzi;

QUI, invece, potete trovare la descrizione più dettagliata del progetto, sul sito della cooperativa sociale Kairos.

La nostra risposta a un'economia malata

Pregnant woman in kitchen eating a salad smiling

Terra, lavoro e dignità. No, non è il titolo di un film di Ken Loach. E neppure la sintesi giornalistica di un discorso a braccio di papa Francesco, che pure sul tema del lavoro e della dignità è tornato più volte (ad esempio qui e qui). È “soltanto” l’obiettivo programmatico che ci siamo dati come Agricoltura Solidale:

  • Terra, cioè dono buono da coltivare e rispettare;

  • Lavoro cioè umanità in azione, creatività in dialogo fecondo con tutto ciò che la circonda;

  • Dignità, connaturata all’uomo certo, ma sempre da esprimere e affermare nella società. E “lavoro” è la parola che meglio esprime la dignità dell’uomo.

Come tutti gli obiettivi programmatici, anche il nostro non esisterebbe senza occasioni di realizzazione concrete. Così la nostra squadra agricola cresce, lieta ogni volta di poter offrire un’opportunità a chi di porte sbattute in faccia ne ha ricevute tante, nella convinzione che un’economia che si prende il lusso di scartare le persone è un’economia malata, dis-economica e senza futuro.

La scorsa settimana è stata la volta di Cosmin, un giovane che ci è stato segnalato da una cooperativa sociale che si occupa di inserimento lavorativo, e che siamo stati felici di accogliere. In questo momento Cosmin, che ha qualche difficoltà, si sta ambientando e sta pian piano scoprendo il suo nuovo lavoro, assistito dai suoi tutor. È probabile che si occuperà di gestione di tutti gli aspetti di qualità degli spazi verdi della nostra casa famiglia La Tenda di Abramo, per cui chi di voi viene a prendere da noi i prodotti… si prepari a conoscerlo!

Antonio Finazzi Agrò

In dialogo con voi: scrivete qui i vostri suggerimenti

Buone cose ARCA_lowL’invito è per tutti i nostri amici dei GAS e nasce dalla volontà di mantenere un canale di dialogo aperto e continuativo con tutti voi. Ogni giorno siamo in contatto con i referenti dei tanti Gruppi d’Acquisto con cui stiamo intessendo e consolidando relazioni vitali e costruttive. Ciascuno condivide con noi le sue riflessioni e si fa portavoce di quelle che maturano all’interno del proprio Gruppo di riferimento, aiutandoci a mantenere alta l’attenzione verso fattori a noi molto cari e che vogliamo periodicamente ricondividere, per accertarci di essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda… e capite bene quanto sia importante questo quando si è a bordo di un’arca!

In attesa di incontrarvi tutti di persona, vorremmo chiedervi di cominciare a scambiare le vostre proposte e idee in calce a questo post, inserendo un vostro commento, con particolare riferimento ad alcuni temi:

  • principi e criteri comuni sulla base dei quali individuare prodotti e produttori da proporvi;
  • prodotti particolari che vorreste nel paniere, che potremmo mettere a coltura nel nostro campo (se possibile) o cercare produttori da cui rifornirci per consegnarveli assieme alla vostra spesa settimanale;
  • proposte di collaborazione per iniziative comuni.

Aspettiamo con curiosità i vostri suggerimenti! GRAZIE

 

Sabato 28: raccolta del Banco Alimentare

fotoNuovaArca_raccolta.bancoalimentare.250215

Cari amici, abbiamo il piacere di comunicarvi un’iniziativa molto bella ed importante che ci vedrà in campo Sabato 28 Febbraio con una raccolta promossa dal Banco Alimentare di Roma per raccogliere alimenti per le famiglie che sosteniamo!

Saremo presenti presso il Supermercato DOC in Via del Fosso del Torrino dalle 8.30 del mattino alle 21.00! Molti amici e Volontari de La Nuova Arca e de La Tenda di Abramo si alterneranno per garantire una presenza accogliente e sorridente per tutta la giornata! Ci riconoscerete facilmente perché indosseremo delle pettorine gialle e saremo pronti a parlare con voi per raccontarvi la nostra realtà!

Che generi raccoglieremo? Apprezzeremo la vostra generosità ugualmente, ma quello di cui necessitiamo sono generi che possiamo conservare nel tempo, dunque tutto ciò che è confezionato in vetro o in latta, materiali per l’igiene personale, pasta, biscotti, riso, omogeneizzati, zucchero, farina

La nostra presenza non vuole essere una semplice richiesta di generi alimentari, ma un’occasione per mostrare a chi desidera incontrarci quella che è la nostra opera e le attività che facciamo, un momento di scambio e relazione che speriamo possa trasformarsi in amicizia e sostegno!

Dunque non dimenticate questo appuntamento e veniteci a trovare!

Vi aspettiamo!

Giovani in Servizio Civile a La Nuova Arca: le domande entro il 23 aprile alle 14.00

logo_servizio_civile_nazionaleEhi tu! Hai un età compresa tra i 18 e i 28 anni?

Desideri fare un’esperienza formativa, coinvolgente, ricca di entusiasmo e passione

con altri coetanei e altri volontari?

Vuoi vivere un anno al servizio della tua comunità e dei suoi bisogni, da vero cittadino?

Partecipa ai progetti di servizio civile della Cooperativa Sociale La Nuova Arca!

logo_servizio_civile_nazionaleIl Servizio Civile…

  • È l’opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni – istituita con la legge n° 64 del 6 marzo 2001 – di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico, inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.
  • È un’occasione per metterti al servizio della tua comunità e dei suoi membri più fragili per 12 mesi, percependo un rimborso netto di 433,80 euro al mese.
  • Offre la possibilità di un’esperienza formativa coinvolgente, entusiasmante e appassionante da condividere con altri coetanei ed altri volontari.

Puoi partecipare al Servizio Civile se…

  • Hai un’età compresa fra i 18 e i 28 anni, alla data di presentazione della tua domanda;
  • Sei cittadino di uno dei paesi membri della Comunità Europea o hai un regolare permesso di soggiorno o di asilo;
  • Non hai riportato condanne anche non definitive.

I nostri progetti

La Nuova Arca aderisce al coordinamento nazionale del servizio civile CESC Project e ha presentato per l’anno 2015/2016 tre progetti che hanno come sede la nostra casa famiglia per mamme con bambini La Tenda di Abramo. Potremo, pertanto, accogliere un totale di 12 volontari per un periodo di 12 mesi: 6 volontari verranno selezionati per cominciare a giugno 2015 ed altri 6 volontari cominceranno a settembre 2015.

Ciascun candidato deve presentare domanda, specificando uno dei seguenti progetti:

1) PROGETTO “LA ROSA” (avvio giugno 2015 – durata 12 mesi)

2) PROGETTO “INSIEME ALL’ACCOGLIENZA” (avvio settembre 2015 – durata 12 mesi)

3) PROGETTO “POMERIGGI” (avvio settembre 2015 – durata 12 mesi)

Ciascuno di questi progetti può accogliere sino a 4 volontari.

“Ma in concreto cosa farò?”

ll servizio sarà organizzato in turni di 5-6 ore (mattina o pomeriggio) per un totale di 30 ore settimanali da suddividere su 5 giorni lavorativi: ogni settimana ci saranno 2 giorni liberi non necessariamente sempre di sabato e domenica. Avrai diritto a 20 giorni di ferie durante il periodo di servizio, da concordare con i responsabili.

Partecipando a uno qualunque dei progetti de La Nuova Arca potrai:

  • Collaborare alle attività ludico/didattiche con i bambini accolti in casa famiglia;
  • Accompagnare le mamme verso il loro pieno reinserimento sociale e lavorativo;
  • Collaborare alle attività di accudimento e cura dei bambini;
  • Collaborare alle attività di accompagno (a scuola o allo sport o in passeggiate esterne);
  • Collaborare alle attività di sensibilizzazione sul territorio (scuole, parrocchie…).

Saranno previste ore di formazione specifiche in aula e di affiancamento in casa famiglia; pian piano potrai anche iniziare a prendere parte alle riunioni di équipe. Per tutto il tempo del tuo servizio sarai sempre affiancato da operatori esperti.

“Quando posso presentare la mia domanda?”

Hai tempo fino a giovedì 23 aprile 2015 alle ore 14,00 (il precedente termine del 16 aprile è stato prorogato) per presentare domanda per il progetto su cui ti interessa svolgere il tuo servizio civile. Il bando per i volontari 2015 è stato pubblicato sul sito dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Le domande, su modulistica apposita (allegato 2 e allegato 3), vanno presentate a CESC Project in via Cariati 12 a Roma.  Raccolte tutte le domande, sarai contattata/o insieme agli altri candidati per partecipare alle selezioni, che si svolgeranno per titoli e colloquio, in base ai criteri di valutazione accreditati da CESC Project.

E nel frattempo?

E nel frattempo chiamaci per scoprire di più sui nostri progetti, o telefonaci allo 06-7136001 e prendi un appuntamento per venire a conoscerci! Che aspetti? Noi aspettiamo TE!

Fundraising alla Nuova Arca…. Pronti? VIA!

Partiti! 

Martedì 13 Gennaio ha avuto inizio il progetto di Fundraising de La Nuova Arca che ha visto molti membri della nostra comunità riunirsi sotto la guida della Scuola di Roma di Fundraising.

Perché questo progetto e perché è importante per noi?

Cosa ci aspettiamo dalla formazione e dall’ operatività che scaturiranno da tale progetto?

Perché un team così ampio di persone coinvolte?

Cosa è per noi Fundraising?

foto 1_fundraising.progettazione.nuovaarca 190115 

La definizione che meglio si addice al nostro sentire è quella che vede nel fundraising (K. BURNETT, Friends for life. Relationship fund raising in practice) l’ affermarsi del primato della componente di creazione e gestione di relazioni sociali tra una organizzazione e la sua costituency, rispetto alla componente della raccolta di donazioni in senso stretto. Significa soprattutto  lavorare sulla gestione efficace ed efficiente dei legami tra la nostra comunità ed  organizzazione e le persone ( individui e collettività) presenti nell’ambiente in cui operiamo. Si tratta del cuore del nostro operare: relazioni.”

Ecco perché un ampio coinvolgimento della nostra comunità, per dare centralità alla costruzione e al mantenimento di rapporti con i nostri interlocutori (in quanto potenziali o effettivi supporter), orientandoci ad essi. Lo scopo dunque è quello di identificare il modo più adeguato per evolvere la conduzione della nostra  organizzazione e della gestione delle risorse umane, tecniche e economiche in questa direzione.

foto 3_fundraising.progettazione.nuovaarca. 190115

Su queste tematiche, insieme ai formatori e consulenti della Scuola, ci siamo confrontati soci e volontari de La Nuova Arca insieme al nostro Consiglio d’Amministrazione, alla Progettazione Sociale, all’ Equipe Psico Pedagogica della Casa Famiglia, al Team Agricolo e a quello della Comunicazione.

Nel corso dell’incontro si è presa in esame la posizione in cui si trova ora  la nostra organizzazione in tale percorso e su  quali siano  gli appuntamenti già in programma e i nuovi progetti in cantiere.

L’incontro è terminato con la richiesta a tutti coloro che collaborano con noi come operatori, volontari o amici di attivare una riflessione personale: ci è stato chiesto infatti di rileggere la  storia della Cooperativa ciascuno dal proprio punto di vista e di riportare ai formatori quelli che sono secondo noi i punti di forza e di debolezza del nostro agire; ma soprattutto è stato chiesto a ciascuno di mettere a disposizione di questo processo il proprio capitale sociale e relazionale perché possa arricchirsi ed arricchire questo processo.

Alla prima lezione abbiamo così imparato che Fundraising = Relazione.  

E ci sentiamo già a casa.