Dalla Festa di San Martino a nuove mete

domenica16.1

Bella, piacevole e proficua. Questi sono i tre aggettivi con cui ci sentiamo di descrivere la Festa di San Martino, dove abbiamo passato la scorsa domenica.

Senza fare torto a nessuno, un grazie particolare va senz’altro a Sofia e Donatella, presenze entusiaste ed instancabili per tutta la giornata. Ma tutti, più in generale, hanno contribuito a un’ottima impresa. Con la loro attenzione, preparazione, presenza, incoraggiamento. Ma soprattutto con i dolci, le zippole, ribollita, l’insalata, i val au vent di zucca, la verza e la zucca con la verza, lo yogurt barikamà.

domenica16.2

I nostri prodotti hanno avuto successo e noi abbiamo sviluppato molti contatti. E’ stata infatti l’occasione per incontrare tanti amici, alcuni di vecchia data e altri nuovi, che hanno mostrato e mostrano un reale interesse alle attività che noi facciamo. Sapendo che avevamo lo stand lì, molti sono venuti apposta per incontrarci e fare la spesa. Li ringraziamo uno a uno, anche da qui.

domenica16.3

Chiudiamo questo post annunciandovi che nelle prossime settimane la Nuova Arca prenderà parte anche ad altri eventi di promozione e networking. Il primo è il Gluten Free Day, in programma domenica 30 novembre al Lanificio di via Pietralata: promosso da AICLazio e LanificioFactory in collaborazione con le nostre amiche di SuLLeali, è l’evento più importante che si tiene a Roma sul mondo del cibo senza glutine. Il secondo è previsto invece per sabato 13 dicembre ed è curato dall’XI municipio: ci saranno le realtà produttive più significative del territorio, le stesse che stanno promuovendo il marchio DOM. Ve ne parleremo presto.

La ricetta: Cavolo Cappuccio alla Siciliana

Cavolo.cappuccio.lanuovaarca.1

INGREDIENTI          

 

  • 1 Cavolo Cappuccio
  • un paio di spicchi d’aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • Sale e Olio di oliva q.b.

 Cavolo.cappuccio.lanuoavaarca.2

PREPARAZIONE

Pulire il cavolo cappuccio togliendo le foglie esterne; poi lavarlo e tagliarlo a metà.

Togliere la parte più dura al centro ed affettare il cavolo. Metterlo in una padella con aglio ed olio per almeno una mezz’ora, a coperchio chiuso e fiamma bassa, aggiungendo acqua se occorre.

A questo punto si aggiunge il mezzo bicchiere di vino bianco, che si fa sfumare; e dopo  averlo fatto evaporare, si aggiunge il pomodoro.

Poi si copre e si fa cucinare a fiamma bassa per circa un’oretta

Di grande successo al recente Gluten Free Day, è un piatto semplice e gustoso!

Tortino di quinoa e verdure: una ricetta glutenfree

Come prevedevamo, il Gluten Free Day è stata una grande giornata e una gran bella esperienza, ricca di stimoli ed interessi. L’abbiamo vissuta così, la nostra domenica all’interno di una grande manifestazione: che ci ha visto tra i protagonisti, perché abbiamo esposto i nostri prodotti e la nostra visione del mondo e perché ci ha stimolato a conoscere, analizzare, partecipare, consapevoli che avremmo incontrato realtà a noi sconosciute ma anche affini, sotto tanti aspetti.

20141130_161453

Ed ecco perché abbiamo sfoderato le nostre migliori armi: le nostre verdure trasformate (semiconcentrato di pomodori, zucchine sottolio), protagoniste (verza, cavoli, zucche) di assaggi che hanno incuriosito e meravigliato chi ha potuto e voluto visitare il nostro stand. E nasce così anche la ricetta che vi proponiamo questa settimana “Tortino di quinoa con verdure” gradito da grandi e piccini che hanno apprezzato con gusto un modo per utilizzare la quinoa che, come seme privo di glutine, ricco di proteine e minerali, offre alternative valide ai piatti di chi mangia GLUTENFREE!

torta quinoa e verdure

Tortino di quinoa e verdure

 

INGREDIENTI                                             

500 gr di Quinoa

misto di ortaggi : verza, cavolo cappuccio, cavolfiore, patata, zucca

cipolla, sedano, carota

rosmarino, grattugiata di noce moscata, pepe, sale, olio

parmigiano

PREPARAZIONE

Pulire le verdure e tagliarle a pezzetti di grandezza media, la zucca a dadini più piccoli in proporzione (proporzione delle quantità che deve essere tale che la zucca non abbia il soppravvento sulle altre verdure se non il ruolo di addolcire il sapore delle verze). Fare un battuto grossolano di carota, sedano, cipolla e mettere nel tegame assieme ad olio, sale, pepe e rosmarino; mettere a soffriggere a fuoco vivo; inserire poi tutte le verdure mescolare e far insaporire; coprire, infine, con acqua e far cuocere sino a che non si ha la consistenza di una zuppa.

Poi lessare la quinoa in acqua salata, scolare e miscelare con la zuppa di verdure, mettere il composto in una teglia da forno antiaderente di grandezza media, in modo che lo strato sia di circa 1-2 cm e spargere sopra una bella manciata di parmigiano grattugiato.

Mettere al forno a 200/220° C sino a che non si scioglie il formaggio e si forma uno strato dorato e  consistente dello stesso.

Attenzione: servire a temperatura ambiente!!! 

E’ un ottimo contorno, un antipasto sfizioso, ma anche un salutare spuntino a pranzo!

Buon appetito!!!!