Una domenica diversa, per un mondo migliore

Parleremo a lungo dei volti, delle esperienze, dei progetti della Nuova Arca. Una realtà in cammino, anzi tante realtà: una carovana di persone, idee e valori. Parleremo a lungo di ieri, sciorineremo su questo blog parole, volti, voci, suoni e colori, perché le storie sono tante e ognuna merita un racconto a sé, un proprio spazio vitale di respiro e di decantazione, anche in un luogo virtuale come questo. Intanto permetteteci di raccontarvi la giornata con alcuni scatti che i volontari di Immagine Responsabile, guidati dalla nostra Euridice, ci hanno generosamente messo a disposizione.

scout_2

Innanzitutto permetteteci di ringraziare gli scout che, con un inedito e perfettamente riuscito gemellaggio tra associazioni, hanno regalato ai bambini della casa famiglia una giornata di animazione, consentendo a noi adulti di avere tutto il tempo di dialogare e presentare i progetti della Nuova Arca all’interno del Gazebo.

scout giocano

Nella foto qui sotto abbiamo un colpo d’occhio sui nostri relatori. Da sinistra, riconosciamo il nostro Salvatore. Poi c’è Emanuele Feltri, che ci ha parlato dell’esperienza siciliana di Terre Forti. C’è la nostra Sara e poi Enza, la responsabile del progetto Deterspilliamo di cui parlavamo ; Cecilia dei ragazzi del Borgo Don Bosco e infine, a destra, Rosaria. Potremmo spendere decine di parole e aggettivi per descrivere le loro esperienze, e prossimamente lo faremo, anzi in qualche modo lo lasceremo fare direttamente a loro. Qui vale la pena di riassumere le loro scelte di vita e di incontro con queste parole: passione, innanzitutto; e poi voglia di essere cambiamento, cioè non solo volere che le cose cambino, ma comportarsi e vivere quotidianamente in un modo nuovo e diverso: più responsabile, più giusto, più solidale. Ne parleremo diffusamente nei prossimi giorni.

relatori

Qui sotto vediamo invece i due gasisti del GAS San Marco, che insieme ad altri cittadini e consumatori critici sono venuti a dare la loro testimonianza e a dire a tutti: noi ci siamo.

GAS

Non poteva poi mancare il nostro Abu il quale, accompagnato dal suo amico Dauda, ci ha raccontato con entusiasmo e fiducia le aspirazioni del progetto di Barikamà, uno yogurt solidale trasportato in bicicletta, nei mercati di tutta Roma.

lavoratori_1

Ogni relatore ha avuto l’opportunità di condividere pubblicamente la storia e gli obiettivi del proprio progetto, in un clima di comunione e armonia, ascolto e disponibilità.

parliamo

Non vogliamo nasconderci dietro un dito, non abbiamo parlato tutto il giorno: abbiamo anche mangiato e pure bene.

mangiamo_2

E abbiamo poi bevuto anche, un vino rosè dolce che Emanuele Feltri ci aveva portato dalle sue terre laviche dell’etneo. Ce lo ha definito un rosso sbagliato. “Doveva venire secco, invece è uscito dolce”. Secondo noi di sbagliato in quel vino non c’era proprio niente.

beviamo

Ma non affrettiamo i tempi: come detto ogni storia che i nostri partecipanti hanno ascoltato domenica troverà in questo blog suoni e colori.

pubblico

Basta avere un po’ di pazienza, e seguirci, ascoltarci, leggerci nelle prossime settimane. Come hanno fatto loro, come abbiamo fatto noi.

Insieme.

pubblico_2

Una storia da raccontare e una meta da proporre

Uniamo le forze. Integriamoci. Eliminiamo i confini.

Questo è lo spirito delle parole con cui Salvatore presenta qui le attività della Nuova Arca, una rete di famiglie solidali nata per costruire un progetto di accoglienza e di comunità residente per bambini e madri in condizioni difficili, e che nel tempo ha affiancato a questa anche nuove, ulteriori, meravigliose vocazioni.

Dagli orti a Deterspilliamo.

Da Immagine Responsabile all’economia di Relazione con i GAS e con i produttori di colture naturali.

Ne abbiamo parlato molto anche qui, nelle ultime settimane.

Venite a conoscerci sabato 21: abbiamo una storia da raccontare e una meta comune da proporvi.

TAVOLO TEMATICO DEL 21 GIUGNO E NUOVE STORIE DAL CAMPO

Immagine

Amici, innanzitutto ricordiamo anche da qui la giornata del 21 giugno, dalle 10.00 alle 12.00: tavolo tematico per condividere e definire insieme ai GAS il paniere di prodotti da mettere in listino nel prossimo periodo e le modalità con cui affrontare l’imminente produzione estiva. Stiamo valutando anche qualche possibile sorpresa per ampliare il senso e la platea di questa giornata, ma forse è ancora presto per palrarne.

Questo “tavolo tematico” vogliamo riservarlo a tutti voi che sostenete il nostro progetto già da tempo secondo le modalità del confronto costruttivo e significativo che gli sono proprie.  Nei prossimi giorni vi invieremo una proposta di programma alla quale vi chiederemo di apportare il vostro contributo, evidenziando eventuali altri temi che vorreste affrontassimo insieme. Intanto, però, segnatelo in agenda!

Ed ora veniamo alle novità. E’ giunto ad esempio il momento di parlare del nostro campo e della sua squadra, che in quest’ultimo periodo si sta arricchendo di nuove valide competenze.

Diamo il benvenuto a Marco Sciarpa (Aicare) che, in qualità di esperto agronomo con specifica esperienza di produzione ortiva finalizzata all’attività riabilitiva ed all’inserimento lavorativo, ha già iniziato a travasare le sue competenze su Matteo, Abu e Bakary, complimentandosi con loro per lo stato di cura in cui ha trovato l’orto. Lieti di questo riconoscimento ai nostri ragazzi, siamo fiduciosi che presto il frutto di tanto lavoro si trasformerà nell’abbondanza dei prodotti che a vista d’occhio stanno crescendo. Vi invitiamo a venirci a trovare, sarà un bellissimo modo per partecipare il sostegno ed il ringraziamento per il loro impegno quotidiano e per spronarli a proseguire!

Il team di Deterspilliamo ha iniziato le consegne di cosmetici, mentre nel listino sono attivati i prodotti di  Casale Nibbi: oltre a fior di latte e stracchino, troverete la caciotta, la ricotta, il primo sale, la scamorza e la caciotta prodotta con la birra. Possibili nuovi arrivi anche per quanto riguarda la frutta, come preannunciato: abbiamo contattato l’azienda agricola Pitrelli di Nova Siri (MT), un’azienda agricola biologica certificata condotta da Giulia, Paola e dalla loro mamma. Prediligono da anni il canale della vendita ai Gas (non solo romani) per valorizzare la stagionalità dei prodotti ed il rapporto diretto con il cliente finale. Visitatele sul loro sito http://www.gargaleo.it/chi_siamo.html

Infine, Adele e Claudio, produttori di pistacchi e alla ricerca di un equo mercato per i loro frutti: li abbiamo sentiti in questi giorni e sono lieti di proporci nuovamente il loro prodotto ad un prezzo molto conveniente. Per affrontare le spese di spedizione dovremo necessariamente garantire un certo quantitativo di ordinato, che è intorno ai 100 kg.

Vi inviamo, pertanto, la proposta dei pistacchi, inclusiva della scheda tecnica di qualità, ed attendiamo un vostro riscontro per concordare con il produttore la consegna non appena avremo raggiunto il quantitativo minimo che giustifichi una spedizione dalla bellissima, ma lontana terra di Sicilia. Scadenza ordine: domenica 15 giugno 2014.

A presto

La Nuova Arca e il progetto “Deterspilliamo”

Cari amici, la chiarezza e la forza delle parole di Enza davvero non richiedono di dilungarsi in tanti commenti. Per noi della Nuova Arca, “Deterspilliamo” è, semplicemente, un cardine del nostro progetto.

Confezionare  detersivi sfusi con una serie di caratteristiche significa infatti promuovere concretamente un diverso modello di sviluppo, di sostenibilità, di rispetto per l’ambiente, partendo da beni di utilizzo comunque, quotidiano.

Raccogliere gli ordini dei GAS e inviarli all’officina, occuparsi poi della distribuzione effettiva dei flaconi, ci consente inoltre di creare anche per i detersivi quella filiera logistica responsabile, realmente alternativa a quella tradizionale, per la quale tanto ci battiamo anche nell’agricoltura.

Terzo ed altrettanto importante, le mamme che lavorano a questo progetto sono quasi sempre appena arrivate in casa famiglia. E siamo fieri di questo, perché sappiamo quanto sia importante il lavoro per ogni individuo, e davvero non può esserci nessuna nuova casa senza un nuovo lavoro. Se i nostri costituenti hanno messo il lavoro al primo articolo della Carta, un motivo c’è.

Chiudiamo ricordandovi che sì, i detersivi sono in consegna, ma che stiamo iniziando a occuparci anche di cosmetici ecologici. Seguiteci e ne saprete di più.