fbpx

I Gas e la Nuova Arca insieme: un nuovo passo verso un’economia solidale e sostenibile

DSC_0183 (FILEminimizer)

La giornata del 26 aprile è stata un’occasione speciale per sperimentare quel percorso di collaborazione tra i gruppi di acquisto e La Nuova Arca che abbiamo avviato e desideriamo rendere sempre più concreto ed efficace.
Ci siamo messi in gioco alla ricerca di nuove modalità di co-progettazione volte a rendere questa comune esperienza di economia solidale efficace, efficiente, sostenibile e partecipata. Abbiamo dunque creato un tavolo di lavoro che si è aperto e sviluppato in tre percorsi paralleli, ciascuno concentrato su una particolare tematica che ci sta a cuore.
Cosa ne è venuto fuori?
Abbiamo riflettuto sulle possibili azioni per risolvere il problema delle sovrapproduzione estiva, che resta una delle maggiori preoccupazioni legate alla sostenibilità del progetto di agricoltura sociale. Idee per la trasformazione e conservazione prodotti, il prefinanziamento, la ricerca di clientela stagionale, una maggiore conoscenza delle esigenze reciproche: queste sono alcune delle proposte emerse dai gasisti coinvolti.
Parlando del paniere e delle aspettative dei GAS si è presentata la necessità primaria di programmare le azioni insieme. Sono state davvero molte le riflessioni emerse sulla possibile composizione del paniere, sull’eventualità di introdurre nuove colture per accrescere e diversificare la produzione, sull’opportunità di integrare il paniere con prodotti esterni e sull’importanza di fare rete con i piccoli produttori, in particolare locali.
Infine, non meno importante, interrogandoci su quali sono i punti di forza e le aree di miglioramento della comune esperienza di economia solidale, abbiamo raccolto molti spunti volti a identificare azioni concrete per il coinvolgimento sempre più fattivo dei gruppi di acquisto nel progetto.
È possibile approfondire il lavoro svolto consultando la Relazione del tavolo tematico (scarica qui la relazione).