fbpx

Le ricette della Nuova Arca: i crauti della mamma

Essere nati in una famiglia di origini italiane che abbraccia quasi tutto il territorio e che ha molto vagato in questo splendido paese, offre l’opportunità di ereditare piatti di indubbia bontà. Per questo vi trasmetto questa ricetta che la mia mamma ha più volte replicato con gran soddisfazione! I “crauti della mamma” o… crauti a modo mio!

nuovaarca.crauti.

Ingredienti:

1 cavolo cappuccio -1 kg circa

1 cipolla

1 bicchiere d’acqua

1/2 bicchiere di aceto di mele o di vino bianco

1 cucchiaino di zucchero bianco o di canna

1 cucchiaio d’olio di oliva

Sale q.b.

Preparazione

Lavare il cavolo cappuccio tagliarlo a metà e togliere l’ossatura interna: le due parti del cavolo cappuccio vanno tagliate a listarelle fini. In un tegame mettere l’olio, la cipolla tagliata finemente mettere sul fuoco e aggiungere il cavolo cappuccio a listarelle, rosolare per cinque minuti a fuoco vivo, poi aggiungere gli altri ingredienti: acqua, aceto, zucchero, salare a piacere. Cuocere, a tegame coperto, per circa mezzora a fuoco medio avendo cura di mescolare il composto. Il tempo di cottura può variare secondo la grandezza delle listarelle di cavolo cappuccio, comunque il piatto è pronto quando la parte liquida è evaporata ed i crauti hanno una consistenza morbida con un accenno di agrodolce che potete rendere gradevole al vostro palato variando a gusto le dosi di aceto e zucchero.

Un famoso contorno per tanti piatti di carne o solo per mettere su un buon crostino di pane. Semplice, salutare e soprattutto fatto in casa!

Buon appetito !!

Comments are closed.