fbpx

Category Archives: Ricette contadine

Spaghetti al pesto di fave

 

Una ricetta primaverile, per proporre le fave in una veste nuova! Potete scegliere di usare come condimento il solo pesto o di arricchire il vostro piatto con l’aggiunta di pistacchi, burrata e scorza di limone, come vi suggeriamo di seguito.

Ingredienti (per 4 persone)

  • Spaghetti 400 gr
  • Pistacchi sgusciati 60 gr
  • Burrata 50 gr
  • Scorza di limone

Per il pesto

  • Fave da sgranare 1 kg
  • Pecorino romano grattuggiato 70 gr
  • Basilico 20 gr
  • Olio EVO
  • Timo
  • Sale fino
  • Pepe nero

Procedimento

  1. Per preparare il pesto, inserite nel mixer le fave sgusciate (anche della loro pellicina esterna), le foglie di timo e di basilico, il pecorino grattuggiato, l’olio, il sale e il pepe. Frullate il tutto aggiungendo un pochino d’acqua per evitare che il pesto venga troppo denso.
  2. Versate i pistacchi in una padella calda e lasciateli tostare per circa 5 minuti. Toglieteli poi dalla padella, lasciateli raffreddare e quindi tritateli in pezzetti con un coltello.
  3. Nel mentre, cuocete gli spaghetti in acqua bollente e salata. Una volta cotta, scolatela, tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura. Aggiungete quindi il pesto, allungandolo con l’acqua di cottura se necessario.
  4. Servite gli spaghetti nei piatti e, per rendere il tutto ancora più sfizioso, guarnite con granella di pistacchi, scorza di limone, un pizzico di pepe e ciuffetti di burrata.

Spaghetti con Fave, Pomodoro e Pecorino

 

Il classico abbinamento fave e pecorino, rivisitato in versione primo piatto e con l’aggiunta gustosa del pomodoro. Per far provare sapori nuovi anche ai più piccini!

Ingredienti (per 4 persone)

  • Spaghetti 320 gr
  • Cipolle 500 gr
  • Fave sgusciate 300 gr
  • Pomodori pelati 200 gr
  • Pecorino 50 gr
  • Olio EVO
  • Sale fino
  • Pepe nero

Procedimento

  1. Come prima cosa, mettete sul fuoco l’acqua della pasta e salatela quando bolle.
  2. Grattuggiate il pecorino e conservatelo per il condimento della pasta.
  3. In un tegame, sciogliete la cipolla con un pochino d’acqua e poi aggiungete l’olio, le fave e i pomodori e lasciate cuocere a fuoco basso.
  4. Quando i pomodori sono cotti, aggiungete pepe e sale e controllate la cottura delle fave. Se necessario, aggiungete un po’ d’acqua e lasciate cuocere ancora per alcuni minuti.
  5. Nel mentre, cuocete gli spaghetti e, una volta pronti, scolateli e conditeli con il sugo di fave e con abbondante pecorino.

Totani ripieni di bieta

 

In questo periodo di preparazione alla Pasqua e di transizione tra le verdure più squisitamente invernali e le primizie primaverili, vi proponiamo un piatto originale e gustoso che unisce alla bieta, ancora presente sulle nostre tavole, la freschezza dei totani.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 totani
  • 2 cipolle
  • 400 gr di patate
  • Olio
  • Sale
  • Una manciatina di olive
  • Peperoncino q.b.

Per il ripieno:

  • Due pugni di bietole bollite e ben strizzate
  • Una manciata di parmigiano
  • 1 uovo
  • 1 spicchio di aglio piccolo
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Affettate le cipolle e disponetele in una casseruola a bordi bassi, facendo soffriggere a fuoco basso.
  2. Nel mentre, tagliate la bieta a pezzetti con il coltello, mettetela in una ciotola e aggiungete uovo, parmigiano, sale, uno spicchio di aglio spremuto, un pochino di prezzemolo tritato ed un pizzico di sale.
  3. Riempite i totani con questo composto e chiudeteli con uno stuzzicadenti in modo da non far fuoriuscire il ripieno. Mettete quindi i totani ripieni ed i loro tentacoli casseruola con la cipolla ormai stufata ed aggiungete le patate tagliate a pezzettoni. Aggiunegete un bicchiere di acqua calda e, se serve, un secondo pizzico di sale, quindi lasciate cuocere.
  4. Una volta pronto, aggiungere del prezzemolo tritato e servite.

Zucca al forno

 

Un piatto veloce e semplice da preparare, perfetto per quando siete proprio di corsa. Pensata principalmente come contorno, la zucca al forno può trasformarsi in un gustoso piatto unico se accompagnata da riso aromatico del tipo basmati o thai.

Ingredienti (per 4 persone)

  • Una Zucca
  • 2 cucchiai di Olio Extra Vergine di Oliva
  • Sale grosso
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Pepe nero in grani
  • Timo
  • Pangrattato

Preparazione

  1. Pulite la zucca, poi tagliatela a fette grandi ma non troppo spesse e posizionatela in una teglia coperta da carta forno.
  2. Condite le fette con sale grosso, rametti di rosmarino, qualche foglia di salvia e due cucchiai di olio EVO. Se di vostro gradimento, aggiungete pepe nero in grani e timo, poi lasciate marinare la zucca fuori dal forno per una quindicina di minuti.
  3. Trascorsi i 15 minuti, cospargete la zucca con un po’ di pangrattato e quindi fate cuocere in forno a 200° C per 15-20 minuti. Sfornate quando la crosta della zucca sarà ben dorata e servite aggiungendo un filo di olio a crudo.

Tortino con la Zucca

 

Un tortino veloce con la zucca come protagonista!

Ingredienti

  • Zucca
  • Pangrattato
  • Parmigiano grattuggiato
  • Olive nere
  • Scamorza
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Olio

Preparazione

  1. Pulite e lavate la zucca, quindi tagliatela a fettine sottili.
  2. Prendete una pirofila, ungetela con olio di oliva e disponetevi le fettine di zucca in modo da coprirne il fondo.
  3. Condite la zucca con un pochino di sale, prezzemolo tritato, olive nere a pezzetti e cubetti di scamorza.
  4. Coprite con un nuovo strato di fettine di zucca e farcite nuovamente con il condimento.
  5. Ripetete il procedimento fino a quando non avrete riempito la pirofila. Coprite l’ultimo strato del vostro tortino con una spolverata di parmigiano e pangrattato.
  6. Infornate per circa mezz’ora a 200 gradi.

Parmigiana di Cavolfiore

 

Una gustosa variante invernale della più classica versione con le melanzane. Provatela e fateci sapere cosa ne pensate!

Ingredienti (per sei persone)

  • Cavolfiore lessato, 1 kg
  • Pancetta, 250 gr
  • Parmigiano grattuggiato, 100 gr
  • Emmental, 200 gr
  • Besciamella, 300 ml
  • Mozzarella, quanto basta
  • Pangrattato, quanto basta
  • Burro, quanto basta
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Lavate e pulite il cavolfiore, quindi lessatelo in acqua bollente. Fate raffreddare.
  2. Tagliate la pancetta a cubetti e fatela rosolare in una padella, in modo che diventi croccante.
  3. In una pirofila capiente e dai bordi alti, formate il primo strato della parmigiana adagiando una parte de cavolfiore e conditelo con sale, pepe, parmigiano e pangrattato.
  4. Aggiungete mozzarella ed emmental tagliati a cubetti, un po’ di pancetta rosolata e besciamella a piacimento.
  5. Aggiungete un secondo strato di cavolfiore e ripetete il procedimento fino ad esaurire i vostri ingredienti.
  6. Cuocete in forno a 250° per 45 minuti circa.

Ricetta anti-spreco: risotto con i kiwi

Può sembrare un abbinamento insolito, ma siamo certi che il risotto con i kiwi vi stupirà per il sapore delicato e gustoso.

Questa ricetta, inoltre, è un’ottima soluzione per non sprecare i kiwi doppi o più grandi della media, che possono risultare più impegnativi da consumare come frutti a fine pasto: gli standard di mercato, infatti, pretendono frutti piccoli e tutti uguali tra loro ma fortunatamente la creatività di madre natura non conosce leggi prefabbricate. Diminuiamo lo spreco e aumentiamo la creatività!

Ingredienti (per quattro persone)

  • Kiwi, 250 gr
  • Riso, 35 gr
  • Porri, 2
  • Burro, 30 gr
  • Brodo di pollo, 80 dl
  • Panna, 1 dl
  • Olio extravergine d’oliva, 4 cucchiai
  • Prosecco, 1 bicchiere
  • Parmigiano, 50 gr
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Tritate il bianco dei porri e fatelo imbiondire nel burro e olio. Aggiungete il riso, fate insaporire, quindi irrorate con il prosecco.
  2. Fate evaporare il prosecco ed incorporate la polpa di kiwi tagliata a cubetti. Mescolate bene ed aggiungete il brodo ben caldo.
  3. A tre quarti di cottura legate con la panna e con il parmigiano. Aggiustate di sale e di pepe e servite subito decorato con i pezzetti di kiwi.

Suggerimenti

A seconda dei vostri gusti, potete sostituire il prosecco con il vino bianco e la panna con una noce di burro. Per i kiwi, è sufficiente considerarne uno a persona.

 

Ricetta anti-spreco con Radicchio e Porri

Una ricetta veloce per utilizzare il radicchio e le code di porro, che in genere buttiamo. Servito tiepido, può essere utilizzato direttamente come contorno oppure come ripieno per un risotto o per una torta rustica con l’aggiunta di stracchino, scamorza affumicata e uova.

Ingredienti

  • Radicchio rosso, 500 gr
  • Cime di porri, 3
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva, 2 cucchiai
  • Vino rosso, mezzo bicchiere

Preparazione

  1. Tagliate la parte alta dei porri, eliminate la foglia più esterna, lavate bene e tagliate a pezzetti piccoli.
  2. Mettete in una padella con 2 cucchiai di olio e un pochino di acqua (per rendere la ricetta più digeribile) e fate cuocere finché le cime non appassiscono, facendo attenzione a non bruciare.
  3. Unite il radicchio lavato e tagliato a striscioline.
  4. Coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco vivo per circa 10 minuti. Lasciate che il radicchio rimanga un pò croccante.
  5. Bagnate con il vino rosso e fate evaporare cuocendo qualche minuto a fuoco alto.