Category Archives: Ricette contadine

Vellutata di Broccolo anti-spreco

Una buonissima zuppa fatta…con gli scarti del broccolo! Oggi vi proponiamo una ricetta semplice e veloce per cucinare del broccolo tutte quelle parti, foglie, torsolo, gambi, che normalmente vengono buttate via e che in realtà sono altrettanto gustose, salutari e saporite.
Vediamo come procedere.

INGREDIENTI:
Scarti del Broccolo
Patata
Cipolla
Carota
Sale
Pane secco
Aglio
Olio

PREPARAZIONE:
Una volta pulito il broccolo, riunite tutti gli “scarti” della vostra pulizia, lavateli con cura, tagliateli a pezzetti e versateli in una pentola. Nella stessa pentola, aggiungete patate, cipolla e carota sempre a pezzetti e coprite con acqua a livello. Salate e mettete a bollire sul fuoco. Lasciate cuocere abbondantemente, finché le verdure non saranno diventate morbide e il vostro minestrone non si sarà addensato, quindi spegnete il fuoco, lasciate freddare e poi frullate il tutto. Aggiungete un filo di olio a crudo e la vostra vellutata sarà pronta per essere servita.

Per un piatto ancora più gustoso, potete aggiungere dei semplici crostini realizzati con il pane secco. Sarà sufficiente prendere il pane, tagliarlo a dadini, disporlo su una teglia rivestita con la carta forno con un filo d’olio ed infornare. Per chi ama un sapore più forte, consigliamo di strofinare la carta forno con uno spicchio d’aglio.

Fateci sapere come viene!

Chips di zucchine

Croccanti, deliziose, semplici e veloci da preparare, le chips di zucchine sono l’ideale per un aperitivo in compagnia degli amici e un’ottima alternativa da proporre ai bambini al posto delle patatine fritte.
Ottime anche come contorno per i piatti a base di pesce, le chips di zucchine possono essere fritte o cotte al forno.
Vediamo come procedere per la preparazione della ricetta delle chips di zucchine.

INGREDIENTI:
Zucchine
Sale
Farina
Olio per friggere
PREPARAZIONE:
Lavate e asciugate bene le zucchine, tagliatele a rondelle e posizionatele su un foglio di carta da cucina e tamponate in modo da eliminare i residui di acqua.
Passate le zucchine nella farina e intanto fate scaldare l’olio in padella.
Versate le zucchine a rondelle nell’olio caldo e non appena risultano dorate, scolate le chips, riponetele su un foglio di carta da cucina in modo da eliminare l’olio in eccesso e servitele calde.

In alternativa alla frittura, procedete con la cottura in forno: preriscaldate il forno a 200°, riponete le zucchine tagliate a rondelle su un foglio di carta da cucina e fatele asciugare per una-due ore.
Trascorso questo tempo posizionatele su una teglia ricoperta di carta da forno, salatele e fate cuocere in forno fino a quando non risultano dorate e croccanti.

UN CONSIGLIO
Secondo i vostri gusti, insaporite le chips di zucchine utilizzando alcune spezie come peperoncino, pepe nero, paprika o curry.
Preparate un’emulsione mescolando la spezia scelta con l’olio extravergine d’oliva, spennellatela sulle chips e poi procedete con la cottura in padella o in forno.

Pesto no spreco …

Gustoso e molto profumato, il pesto di zucchine è una variante deliziosa del tradizionale pesto alla genovese e l’ideale per tante sfiziose ricette estive.
Perfetto come condimento per la pasta, il pesto di zucchine è anche l’ideale con le bruschette di pane e per arricchire tanti diversi antipasti, soprattutto quelli a base di pesce e formaggio.

Una volta pronto, conservatelo in un barattolo in frigorifero per qualche giorno con l’aggiunta di un filo d’olio in superficie e ricoperto da una pellicola trasparente.

Ingredienti:
5-6 zucchine
10 foglie di basilico
30 grammi d mandorle o pinoli
1 spicchio d’aglio
olio circa 6 cucchiai
sale q.b.
parmigiano q.b
Procedimento:
Lavare le zucchine e lessatele per 5 minuti.
Nel mixer frullare il basilico con mandorle, olio e aglio. Aggiungere subito dopo le zucchine e il parmigiano.
Mescolate bene e…il pesto è pronto!
Buon appetito!!

Sformatini di melanzane

Questa settimana il consiglio è di realizzare una buonissima parmigiana leggera.
Ingredienti per quattro sformatini:
– 2 melanzane di media grandezza
– pomodori tipo marmande
– mozzarella
– basilico
– ricotta salata
Preparazione:
Affettare le melanzane e grigliarle.
Disporle in contenitori monodose alternando una fetta di melanzana grigliata, una fetta di pomodoro, una fettina di mozzarella, una foglia di basilico, spolverare con la ricotta salata.
Fare tre o quattro strati .
Passare al forno per un quarto d’ora.
Servire tiepido in modo tale che il brodino della cottura si sia riassorbito.
Guarnire con pomodoro fresco e basilico e una spolverata di ricotta salata.
Buon appetito

Code di cipolla no spreco

In questa stagione il nostro orto offre la buonissima cipolla frasca. Cosa fare con le code di cipolla? Chiaramente non vanno sprecate!!

Una nostra affezionata gasista ci suggerisce l’utilizzo per la preparazione di frittata o torta rustica.
Basterà lavare, pulire e fare a pezzetti le code di cipolla. Ripassare in padella con olio e un goccio d’acqua e sale q.b.
Si sbattono le uova , si aggiunge pecorino/ parmigiano , basilico o prezzemolo.
Si procede a fare la frittata (in padella o al forno) o si mette questo impasto su una sfoglia di pasta frolla o brisé e si cucina in forno per circa 30 min.
Buon appetito

Fagiolini no spreco

I fagiolini all’aglio e mollica di pane croccante sono un contorno ideale per accompagnare dei secondi piatti rustici o grigliati come salsicce, polpette, carne  o pesce ai ferri e tutte le pietanze cotte sul barbecue.
La mollica di pane rosolata nell’olio assieme all’aglio insaporisce piacevolmente questo ortaggio dal sapore delicato, che in questa ricetta viene esaltato e impreziosito da altri ingredienti.
Questa ricetta viene benissimo anche con i fagiolini al vapore avanzati dal giorno prima!

Ingredienti:
Fagiolini 600 g
Aglio 2 spicchi
Pane raffermo mollica 60 g
Prezzemolo 1 ciuffo
Olio extravergine d’oliva 5 cucchiai
Sale fino q.b.
Preparazione:
Spuntate e lavate i fagiolini (eventualmente togliete loro il filamento, se lo posseggono) e fateli lessare in acqua salata scolandoli quando saranno ancora croccanti.
Mettete in una padella antiaderente due cucchiai di olio, uno spicchio di aglio preventivamente sbucciato e tagliato a metà (oppure a fettine) che farete dorare leggermente; unite i fagiolini ben scolati, il sale e fateli saltare per qualche minuto, fino a che si asciughino dall’acqua di cottura.
Intanto prendete la mollica di pane raffermo e riducetela in briciole. In un’altra padella mettete 3 cucchiai di olio di oliva e uno spicchio di aglio tagliato a metà (o a fettine); quando l’olio sarà caldo unite la mollica di pane e fate rosolare il tutto fino a che diventi ben dorato e croccante. A questo punto unite tutti gli ingredienti in una sola padella, fateli saltare qualche secondo per amalgamarli, cospargete di prezzemolo tritato, aggiustate di sale e spegnete il fuoco. Servite i fagiolini all’aglio e mollica croccante ancora caldi.

Vellutata no spreco

La vellutata di insalata è una ricetta semplice, ma che saprà conquistarvi. Questo piatto è perfetto per riutilizzare anche l’insalata già condita e avanzata. Una volta pronta, servite la vellutata tiepida accompagnandola con dei crostini di pane.

Ingredienti:
Insalata: 250 gr
500 ml di brodo di pollo o di dado vegetale
250 g di piselli
1 cipolla tritata
Sale e olio evo: (q.b.)
Preparazione:
Cuocete l’insalata, i piselli e la cipolla tritata per circa 30 minuti in 500 ml di brodo di pollo o di dado.
Trascorso il tempo indicato, eliminate il brodo e fate intiepidire gli ingredienti.
Infine, frullate il tutto, mettete un filo d’olio e servite la vellutata accompagnandola con dei crostini di pane.

Patate e carciofi no spreco …

È un modo semplice per preparare un buon secondo anche disponendo di un carciofo solo, approfittando dell’ottima combinazione con le patate.
Una ricetta perfetta anche per usare i carciofi non più freschissimi  😉
Ingredienti:
– olio di oliva e sale
– 3 patate di medie dimensioni
– 1 carciofo
– a piacere un battuto di erbe aromatiche
Procedimento:
Pulire il carciofo e tagliare in fettine molto sottili secondo la lunghezza lasciandolo a bagno in acqua fresca con limone (o farina in mancanza di limone).
Pelare le patate, tagliare a spicchi spessi un dito da mettere in padella a rosolare con olio di oliva, aggiungendo quasi subito poco sale.
Quando già le patate hanno preso colore, si lavano i carciofi in acqua corrente asciugandoli con carta da cucina prima di buttarli sopra alle patate salandoli leggermente.
Si può aggiungere il battuto di erbe aromatiche (prezzemolo, basilico, mentuccia, poco aglio) o lasciarli cuocere al naturale.
Si mescolano alle patate con delicatezza, usando una mestola piatta.
In dieci minuti al massimo sono cotti e pronti da servire.