Category Archives: economia solidale

Settimana della Mamma, Roma 8 -14 maggio 2017

La Nuova Arca aderisce alla terza edizione della Settimana della Mamma, siamo lieti di pubblicare il programma completo dell’evento, che prevede dall’8 al 14 maggio, una proposta molto articolata di attività per mamme di tutte le età, grazie alla collaborazione di 39 partner che attraverso diverse forme di partecipazione, hanno reso possibile la manifestazione. Le iniziative si svolgeranno in parte presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum in Via degli Aldobrandeschi n.190, e in parte sul territorio di Roma nelle sedi delle realtà che hanno aderito all’iniziativa.
La giornata che in particolare vogliamo segnalare è quella che si svolgerà il 10 maggio dalle ore 9-13 e sarà un convegno dal titolo Maternità: valore sociale e diritto, una riflessione su come è cambiata la cultura e l’approccio alla maternità nei contesti lavorativi, e su quali sono le nuove opportunità imprenditoriali per le mamme che vogliono reinventarsi. L’incontro sarà anche una interessante occasione di networking con tutte quelle realtà che sono attive nella promozione e sostegno della maternità.  Aiutateci a pubblicizzare questo evento condividendo l’iniziativa sui vostri social network, affinché sempre più mamme e non solo, possano partecipare e usufruire delle belle iniziative e scontistiche previste.
Il programma integrale della Settimana della Mamma è disponibile sui siti: www.upra.org e www.valoremamma.com e gli aggiornamenti sono pubblicati sulla pagina FB Valore Mamma

Flyer_Sett_Mamma_190417B

E’ partito il Progetto “Piccolo Orto”

Anche quest’anno abbiamo l’opportunità di lavorare con alcuni bambini delle scuole dell’infanzia della nostra zona con il Progetto “Piccolo Orto”. Il progetto ha la finalità di avvicinare alla pratica dell’orto e del giardinaggio i bambini della scuola dell’infanzia, stimolando i bimbi ad utilizzare i propri sensi e la propria manualità per entrare in contatto con la natura costruendo un piccolo orto a scuola.
Nella creazione di un orto si impara a progettare, osservare, fare, attendere ma soprattutto a prendersi cura. Il messaggio che cerchiamo di trasmettere attraverso queste attività manuali è quello del rispetto e del prendersi cura sia dell’ambiente nel quale viviamo sia delle persone che lo abitano ma soprattutto di se stessi. Cerchiamo di lavorare sull’identità del bambino e sulla consapevolezza della importanza della natura, oltre che su delle competenze specifiche.
Ogni incontro prevede alcuni momenti di spiegazione e molti momenti di sperimentazione pratica stimolando la sensorialità e la manualità dei bambini.
In questi primi incontri abbiamo cercato di capire come è fatta la terra e cos’è un orto, manipolando vari tipi terra. Abbiamo stimolato i bambini ad osservare le stagioni ed i diversi prodotti che la terra ci dona nei vari periodi dell’anno, abbiamo osservato i semi e seminato delle piantine.

Abbiamo trasmesso l’importanza del prendersi cura, dell’attesa e del rispetto.
I bambini si sono dimostrati entusiasti di manipolare, seminare, annusare, osservare ma soprattutto FARE!
Stiamo gettando dei semini dei quali dovremo prenderci cura, per contribuire alla costruzione di una generazione rispettosa e consapevole.

(Barbara)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lettera da un amico…

Ciao a tutti.
Anche quest’anno siamo lieti di proporre ai gruppi d’acquisto non solo i nostri prodotti da agricoltura naturale ma anche e sopratutto il percorso che abbiamo intrapreso dal 2010 e che pian pianino sta portando dei cambiamenti visibili nelle nostre vite e nei territori dove abbiamo scelto di lavorare.
Riuscire a scavalcare la filiera della grande distribuzione e arrivare direttamente a voi, significa non solo rifiutare i sistemi di sfruttamento della terra e della manodopera messi in atto dalla GDO ma vuol dire anche combattere la gestione mafiosa delle produzioni e il controllo sugli agricoltori che finalmente possono credere e costruire una reale alternativa!
Da gennaio sarà disponibile la nostra produzione di tarocco comune, tarocco nucellare e in piccole quantità tarocco dalmuso, oltre i limoni che già lo scorso anno avete avuto il piacere di assaggiare.
Ci piacerebbe costruire insieme a voi il prezzo finale tenendo conto della giusta retribuzione all’agricoltore a chi raccoglie e venendo anche incontro alle vostre esigenze.
Ci scusiamo per non essere riusciti ad organizzare un incontro ad inizio stagione ma se lo riterrete opportuno possiamo provvedere per un incontro in itinere.
Sappiate che dallo scorso anno il prezzo finale delle arance per i gas di Milano (per fare un esempio) è di un euro e sessanta al chilo. Scorporandolo possiamo capire che 30 centesimi vanno ad una cooperativa di operai rimasti senza lavoro che si occupano della distribuzione dei nostri prodotti e di quelli di sos Rosarno, 35 centesimi vanno al produttore ( parte delle arance infatti vengono da due agricoltori che collaborano con noi in tutte le fasi di produzione, raccolta e spedizione…questa è la rete che stiamo costruendo), nove centesimi a testa pagano la raccolta e la lavorazione in magazzino. il resto sono spese di spedizione, imballaggio e affitto magazzino.
Non vi imponiamo questo prezzo ma sappiate che ogni centesimo tolto viene meno al pagamento o del produttore o dell’operaio messo in regola che le raccoglie o della cooperativa, in questo caso la NuovaArca che le distribuisce.
“su Roma c’è concorrenza”, ci permettiamo di analizzare insieme a voi questa verità perchè facendo parte di un gruppo d’acquisto solidale, siamo certi che vogliate andare a fondo alle dinamiche del consumo, promuovendone uno alternativo e critico.
Se si trovano arance ad un prezzo inferiore a quello proposto da noi bisogna tenere conto che:
1) alcune realtà note che vendono ai gas si avvalgono per la raccolta di”volontari” o WWoof e quindi non hanno questa spesa.
2) se le arance provengono dalla Calabria hanno un notevole costo ridotto relativo alle spese di spedizione e in generale l’agrume calabro ha un costo inferiore rispetto al tarocco biologico di Sicilia.
3) Molte aziende biologiche siciliane pur proponendo un ottimo prodotto, si avvalgono per la coltivazione e la raccolta di operai in nero e sottopagati.
4) Molti produttori di piccole dimensioni, raccolgono con l’aiuto dei familiari le arance, non calcolando il costo della raccolta e attuando inconsapevolmente un auto sfruttamento.
Scusate per l’analisi, forse eccessiva ma noi siamo una comunità rurale fondata sul lavoro e se possiamo apparire duri è perchè crediamo che costruire sistemi nuovi dove l’uomo viene messo prima del profitto e della convenienza passa da scelte importanti e consapevoli…altrimenti nulla cambia!
Con l’occasione vi porgo a nome di tutta la comunità i nostri più cari auguri di Natale e di buon anno.
Emanuele Feltri
Terre di Palike

Cliccate QUI per scaricare il volantino di presentazione di Terre di Palike!

La Nuova Arca a TV2000!

La Nuova Arca va in onda sul piccolo schermo!

img_4913

Mercoledì 14 Dicembre la nostra Enza ha raccontato ai telespettatori di Siamo Noi, programma di TV2000 sull’ “Italia che non si arrende e promuove la solidarietà”, i regali solidali preparati quest’anno dalle nostre mamme per voi. La registrazione della puntata è disponibile a questo link: non perdete l’occasione di ascoltarla e di fare anche voi…un regalo che vale!

Regali Solidali

Oggi vogliamo proporre alcune idee per i vostri regali di Natale!
Si tratta di prodotti realizzati dalle nostre mamme sapientemente supportate dagli operatori della Casa Famiglia.
Ecco una lista di possibili regali all’insegna della solidarietà:
– I Cesti Natalizi realizzati con le conserve de “La Nuova Arca” e prodotti del commercio equo e solidale. Abbiamo ampliato al scelta inserendo questa settimana un nuovo Cesto. Quindi la possibilità di scegliere tra sei differenti proposte!

  1. Scatolina  Sorpresa dall’Orto con singolo vasetto  di Pesto di Zucchine (180 gr): € 6,00
  2. Casetta Gustosa con singolo vasetto  di Confettura di Peperoncino oppure Crema Piccante di Melanzane (180 gr): € 7,00
  3. Tris Bontà dell’Orto con tre vasetti conserve, Fave e Cicoria, Pesto di Zucchine, Crema Melanzane (180 gr a vasetto): € 16,00
  4. Cesto Piccolo con conserva di Peperoni alla Contadina (550 gr) e Crema Zucchine  (180 gr): € 14,00
  5. Cesto Grande con conserva di Peperoni alla Contadina (550 gr), Conserva di Pomodoro (550 gr) e Crema Zucchine  (180 gr): € 21,00
  6. Cesto Delle Meraviglie con Panettone Commercio Equo “gusti assortiti”, Marmellata Solidale, Calendario da Tavolo LNA, conserva di Peperoni alla Contadina (550 gr), Conserva di Pomodoro (550 gr) , Crema Zucchine  (180 gr): € 40,00

I Calendari da Tavolo (€ 5,00) realizzati da Manager Italia Roma che continua nella sua azione di sostegno a La Nuova Arca, devolvendo la vendita dei calendari dei piccoli artisti 2017 al nostro progetto di imprenditoria sociale “ Il Cammino” per l’ inclusione lavorativa.
L’ Abbonamento Solidale. Sottoscrivendo un abbonamento per 5 settimane per voi, per un vostro amico o parente.
Avrete la possibilità di scegliere tra:
* Abbonamento Small (paniere misto ortaggi da 4 kg) a € 45,00
* Abbonamento Family (paniere misto ortaggi da 6 kg) a € 60,00
Consegneremo ogni settimana la cassetta nel giorno di consegna concordato. Nel caso ci fossero settimane in cui il paniere non potrà essere ritirato, lo stesso verrà consegnato gratuitamente ad una famiglia bisognosa del nostro territorio.

Per ordinare il vostro regalo solidale, basta compilare il file disponibile a questo link ed inviarlo all’indirizzo gas@lanuovaarca.org, oppure chiamarci ad uno dei seguenti numeri: Tel. 067136001, Cell. 3462394266

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lotteria di Natale

E’ partita la vendita dei biglietti della Lotteria di Natale de La Nuova Arca! Quest’anno il ricavato sarà destinato al Progetto ”Il Cammino”, che prevede il sostegno a nuclei familiari mamma-bambino in “semi-autonomia” e lo sviluppo di contesti lavorativi sostenibili e valorizzanti. Il progetto è già stato avviato in primavera e ad oggi, ospita tre nuclei: il denaro raccolto con la vendita dei biglietti sarà impiegato per rendere sempre più reale lo sviluppo dell’impresa sociale, ovvero la creazione di un laboratorio di lavorazione, confezionamento e distribuzione di prodotti alimentari biologici, pensato per fare formazione ed inserimento lavorativo di persone in difficoltà.

Acquistare un biglietto della lotteria, al prezzo di 2 euro, per voi o per i vostri amici, sarà quindi non solo un’idea regalo originale e un’opportunità di vincere bellissimi premi, ma anche e soprattutto un gesto di vera solidarietà!

Chiediamo un aiuto particolare ai referenti dei gas per promuovere questa iniziativa. Prossima settimana potremmo consegnare, insieme alle nostre verdure, qualche blocchetto.

Di seguito, un elenco dei premi che aspettano i più fortunati di voi…

  • 1° premio: viaggio e soggiorno a Siracusa per 2 persone c/o Residence Megaron.
  • 2° premio: apparecchio tv 32”
  • 3° premio: tablet 11”
  • 4° premio: cellulare con cuffie (110,00 euro)
  • 5° premio: cena per due persone ristorante Antica Via (70 euro)
  • 6° premio: cena per due persone ristorante Ginetto (50 euro)
  • 7° premio: cena per due persone ristorante Antica Via (50 euro)
  • 8°premio: batteria portatile ricarica cellulare powerbank (50 euro)
  • 9° premio: cesto prodotti biologici del Lazio (50 euro)
  • 10° premio: cesto prodotti biologici del Lazio (50 euro)
  • 11° premio: cesto prodotti biologici del Lazio (40 euro, ortaggi freschi)
  • 12° premio: cesto prodotti biologici del Lazio (40 euro, ortaggi freschi)

L’estrazione si terrà il giorno 29 dicembre 2016, non lasciatevi scappare questa occasione!

20161201_105226

European Days of Local Solidarity

15027428_1014580642005121_5252667515280287074_n-pngIn corso a Roma, presso la sede dell’AICCRE, in piazza Trevi 86, gli “European days of local solidarity”, organizzati dall’AICCRE e dall’Associazione Botteghe nel Mondo.

Fino al 18 novembre, cinque giorni di dibattiti, proiezioni, tavole rotonde, workshop e presentazioni di lavori e di progetti di cooperazione.  Tra i partecipanti, rappresentanti dell’economia solidale e sociale romana e del Lazio, organizzazioni del commercio equo, associazioni culturali e reti di associazioni, rappresentanti istituzionali e dell’AICCRE.

Workshop sull’economia solidale, incontri con gli studenti e le Università sul tema della cooperazione internazionale, proiezioni di video e presentazioni di progetti, tavole rotonde, corner espositivi di prodotti equo solidali e degustazioni.

Tra i partner dell’iniziativa, l’associazione Botteghe del Mondo per il commercio equo solidale: “Dobbiamo far leva sui consumatori – ha osservato la consigliera dell’associazione e del Wfto Europe, Gabriella D’Amico – e renderli partecipi di un mondo economico in cui la persona è al centro”. “Il mercato equo solidale sta crescendo, c’è una fortissima sensibilità al progetto che sta dietro ogni prodotto che si acquista”, ha aggiunto il presidente dell’associazione Massimo Renno. La legge sul commercio equo solidale che prevede il riconoscimento di questa rete è in discussione al Senato.

Noi abbiamo partecipato nella giornata del 16 novembre. È stata un momento di incontro importante e un’occasione preziosa per riflettere sull’importanza della cooperazione sia a livello locale che internazionale.

Lavorare nel piccolo per incidere sul globale… Questa la nostra sfida e ciò a cui lavoriamo ormai da anni insieme a voi, che siete protagonisti con noi di tutto questo processo.

Insieme sempre più consapevoli che il cambiamento si può realizzare partendo dal basso e che dipende dalle scelte quotidiane di ognuno di noi, e di tutti, insieme.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I primi germogli

Eccoci ancora qui a raccontarvi di un’iniziativa che ci trasmette tante emozioni positive: il progetto ”Giornate di Agricoltura Sociale”, pensato per proporre ai giovani le bellezze dell’attività agricola, per aiutarli a trovare la propria strada, che ha visto il suo secondo appuntamento svolgersi nell’orto de la Nuova Arca!

blog1I ragazzi hanno potuto vedere con i loro occhi e toccare con mano il risultato del lavoro svolto nello scorso appuntamento, ovvero la crescita di alcune piantine di aglio,  delle quali avevano gettato i semi durante lo scorso appuntamento. Immaginate la loro gioia nel scoprire che quei semi hanno dato frutto!

Questa settimana si sono uniti a noi cinque giovani, provenienti dall’Egitto: per alcuni di loro non è la prima esperienza di lavoro agricolo, ma tutti ne sono rimasti davvero entusiasti. Per molti di loro, inizierà il progetto Nuovi Campi Aperti, una realtà della quale vi abbiamo raccontato, che abbiamo vissuto e ospitato lo scorso anno e che ci ha regalato molti amici e validissimi collaboratori. Speriamo che, come i semi di aglio piantati dai ragazzi, anche i semi di questo progetto diano presto grandi frutti per loro!

Cliccate QUI per guardare il video-racconto della giornata, con le reazioni genuine dei ragazzi!