Monthly Archives: novembre 2016

Cesti Natalizi de La Nuova Arca

Carissimi,

a grande richiesta torna un’iniziativa tanto apprezzata lo scorso anno: Il Progetto Cesti  Natalizi. In occasione dell’avvicinarsi delle feste di Natale proponiamo  alcune idee regalo con le conserve de “La Nuova Arca”. Si tratta dei nostri ortaggi biologici sapientemente  trasformati  questa estate. Come altri progetti  de La Nuova Arca, anche questo costituisce un’opportunità concreta di lavoro di prossimità per una mamma ospite della nostra Casa Famiglia che, accompagnata  da una delle nostre socie,  si occuperà del confezionamento dei cesti. Ci teniamo a condividere con voi che il prezzo del cesto, oltre ad essere costituito dal costo del barattolo, comprenderà anche la somma che riconosceremo alla mamma per la sua attività lavorativa. Troverete di seguito una descrizione dettagliata del contenuto dei cesti che abbiamo pensato di proporvi , oltre a qualche foto dimostrativa dei primi prototipi che abbiamo realizzato. Attendiamo i vostri ordini!

1)      Confezione natalizia scatolina  Sorpresa dall’Orto con singolo vasetto  di Pesto di Zucchine (180 gr) a € 6,00

2)      Confezione natalizia   Casetta Gustosa con singolo vasetto  di Confettura di Peperoncino oppure Crema Piccante di Melanzane (180 gr) a € 7,00

3)      Confezione natalizia  Tris Bontà dell’Orto con tre vasetti conserve: Fave e Cicoria, Pesto di Zucchine, Crema Melanzane  (180 gr a vasetto) a € 16,00

4)      Cesto Piccolo con conserva di Peperoni alla Contadina (550 gr) e Crema Zucchine  (180 gr) a € 14,00

5)      Cesto Grande con conserva di Peperoni alla Contadina (550 gr), Conserva di Pomodoro (550 gr) e Crema Zucchine  (180 gr) a € 21,00

6)     Cesto Delle Meraviglie con Panettone Commercio Equo “gusti assortiti”, Marmellata Solidale, Calendario da Tavolo LNA, conserva di Peperoni alla Contadina (550 gr), Conserva di Pomodoro (550 gr) , Crema Zucchine  (180 gr) € 40,00

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

European Days of Local Solidarity

15027428_1014580642005121_5252667515280287074_n-pngIn corso a Roma, presso la sede dell’AICCRE, in piazza Trevi 86, gli “European days of local solidarity”, organizzati dall’AICCRE e dall’Associazione Botteghe nel Mondo.

Fino al 18 novembre, cinque giorni di dibattiti, proiezioni, tavole rotonde, workshop e presentazioni di lavori e di progetti di cooperazione.  Tra i partecipanti, rappresentanti dell’economia solidale e sociale romana e del Lazio, organizzazioni del commercio equo, associazioni culturali e reti di associazioni, rappresentanti istituzionali e dell’AICCRE.

Workshop sull’economia solidale, incontri con gli studenti e le Università sul tema della cooperazione internazionale, proiezioni di video e presentazioni di progetti, tavole rotonde, corner espositivi di prodotti equo solidali e degustazioni.

Tra i partner dell’iniziativa, l’associazione Botteghe del Mondo per il commercio equo solidale: “Dobbiamo far leva sui consumatori – ha osservato la consigliera dell’associazione e del Wfto Europe, Gabriella D’Amico – e renderli partecipi di un mondo economico in cui la persona è al centro”. “Il mercato equo solidale sta crescendo, c’è una fortissima sensibilità al progetto che sta dietro ogni prodotto che si acquista”, ha aggiunto il presidente dell’associazione Massimo Renno. La legge sul commercio equo solidale che prevede il riconoscimento di questa rete è in discussione al Senato.

Noi abbiamo partecipato nella giornata del 16 novembre. È stata un momento di incontro importante e un’occasione preziosa per riflettere sull’importanza della cooperazione sia a livello locale che internazionale.

Lavorare nel piccolo per incidere sul globale… Questa la nostra sfida e ciò a cui lavoriamo ormai da anni insieme a voi, che siete protagonisti con noi di tutto questo processo.

Insieme sempre più consapevoli che il cambiamento si può realizzare partendo dal basso e che dipende dalle scelte quotidiane di ognuno di noi, e di tutti, insieme.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I primi germogli

Eccoci ancora qui a raccontarvi di un’iniziativa che ci trasmette tante emozioni positive: il progetto ”Giornate di Agricoltura Sociale”, pensato per proporre ai giovani le bellezze dell’attività agricola, per aiutarli a trovare la propria strada, che ha visto il suo secondo appuntamento svolgersi nell’orto de la Nuova Arca!

blog1I ragazzi hanno potuto vedere con i loro occhi e toccare con mano il risultato del lavoro svolto nello scorso appuntamento, ovvero la crescita di alcune piantine di aglio,  delle quali avevano gettato i semi durante lo scorso appuntamento. Immaginate la loro gioia nel scoprire che quei semi hanno dato frutto!

Questa settimana si sono uniti a noi cinque giovani, provenienti dall’Egitto: per alcuni di loro non è la prima esperienza di lavoro agricolo, ma tutti ne sono rimasti davvero entusiasti. Per molti di loro, inizierà il progetto Nuovi Campi Aperti, una realtà della quale vi abbiamo raccontato, che abbiamo vissuto e ospitato lo scorso anno e che ci ha regalato molti amici e validissimi collaboratori. Speriamo che, come i semi di aglio piantati dai ragazzi, anche i semi di questo progetto diano presto grandi frutti per loro!

Cliccate QUI per guardare il video-racconto della giornata, con le reazioni genuine dei ragazzi!

European days of local solidarity

aiccreDal 14 al 18 novembre, l’associazione Botteghe nel Mondo, in collaborazione con AICCRE, presenterà presso la storica sede dell’AICCRE, situata in piazza di Trevi 86 (Roma), l’iniziativa ”European days of local solidarity”, che ospiterà tavole rotonde, dibattiti, discussioni, ma anche eventi ludici e enogastronomici.

Tra i temi affrontati ci saranno la legislazione italiana sul commercio solidale, servizio civile, microfinanza e cooperazione internazionale, trattati da dirigenti AICCRE, parlamentari italiani, artisti, docenti universitari e studenti.

”La Nuova Arca” è stata invitata a presentare i propri progetti nel pomeriggio di mercoledì 16 novembre, veniteci a trovare! Il programma prevede per ogni giornata un’occasione di scambio e di confronto sui seguenti temi:

Lunedi 14 novembre

SOLIDARIETÀ E PARTECIPAZIONE: IMMAGINIAMO UN MONDO SOLIDALE

Martedi 15 novembre

SAPERI CONDIVISI: LE ESPERIENZE CONCRETE DEI TERRITORI

Mercoledi 16 novembre

QUANDO LA COOPERAZIONE DIVENTA ARTE E MODELLO DI NUOVA SOCIETÀ

Giovedi 17  novembre

DECENTRAMENTO E COOPERAZIONE,  NUOVA ECONOMIA,

INTERVENTO UMANITARIO E MICROCREDITO

Venerdi 18 novembre

OPEN DAYS, COSTRUIAMO IL FUTURO ATTRAVERSO PROGETTI E PRESA DI COSCIENZA COLLETTIVA

Per scaricare il programma completo dell’evento, cliccate  qui

PROGETTO: LA GRANDE DIMENTICANZA

Partecipiamo insieme all’associazione APS – Azione 40 al bando “Coltiviamo Agricoltura Sociale” promosso da Confagricoltura e Senior l’età della saggezza ONLUS, in collaborazione con la Rete Fattorie Sociali e Banca Intesa San Paolo.

Si tratta di un progetto che mira a valorizzare le iniziative delle aziende agricole e delle cooperative sociali che intendono realizzare progetti di Agricoltura Sociale, con particolare riferimento alla solidarietà tra le generazioni, all’assistenza sociale e socio-sanitaria dei gruppi sociali svantaggiati, alla tutela dei diritti civili e all’inclusione sociale di chi vive nelle zone rurali.

Fino al 29 novembre 2016 sarà possibile votare i progetti in gara cliccando qui.

I 30 progetti più votati accederanno alla fase di valutazione finale da parte di una Commissione di Esperti, indipendenti e di comprovata esperienza, che valuterà i progetti secondo il metodo c.d. “in doppio cieco”, in cui ciascun progetto verrà valutato da due commissari estratti a caso, senza conoscere il nominativo dell’altro commissario esaminatore.

Tra questi verrà individuato il vincitore del premio di 50.000 Euro, finalizzato alla realizzazione di un’iniziativa di agricoltura sociale.

Il progetto “La Grande Dimenticanza” è un progetto dedicato ad anziani malati di Alzheimer e demenze senili, nato grazie alla sinergia di tre diversi attori: l’associazione di promozione sociale Azione 40 che lo ha ideato e che ne cura la realizzazione (e ci ha travolto con il suo grande entusiasmo); la Fattoria Sociale “La Nuova Arca” che mette a disposizione spazi e servizi e, non ultimo, il IX° Municipio-EUR Roma Capitale, che individuerà i possibili beneficiari del progetto.
Il progetto si realizza attraverso la danzamovimentoterapia, una disciplina che, combinando musica, danza e canto, intende far risvegliare, in chi lo intraprende, il piacere della partecipazione ad un percorso incentrato sulla percezione e sulla riconquista della consapevolezza corporea.

Più VOTI riceverà il progetto, più possibilità di vincere, quindi diffondete e fate votare tutti amici e parenti…

CONSERVE DI FAVE

Come annunciato, da questa settimana proporremo semplici ricette per gustare i nostri trasformati.
Oggi partiamo dai tre prodotti che trovate in listino già da tempo e che forse non abbiamo adeguatamente pubblicizzato: LE CONSERVE DI FAVE.
  • Le Fave in Agrodolce: prodotte con le buonissime fave bio del nostro orto. Sono ottime per la preparazione di aperitivi e da gustare con pane o crostini. Provatele con la nostra fantastica cicoria leggermente saltata in padella e, se volete, con un pezzo di formaggio: l’abbinamento è vincente e avrete subito un secondo piatto ricco e molto saporito.
  • La Crema di Fave e Cicoria e la Crema di Fave e Pecorino: sono ottime per la preparazione di sfiziose tartine e come creme da spalmare su pane o crostini. La tipologia di legume tende ad assorbire l’olio nel tempo, consigliamo di utilizzare queste creme aggiungendo un po’ di olio fresco. Le abbiamo provate anche come condimento per la pasta, diluite con un po’ di acqua di cottura e mescolate con un formaggio fresco come ad esempio la ricotta: le nostre creme diventano un primo piatto veloce e appetitoso! Ultimo suggerimento: unite un vasetto di crema di fave al minestrone per avere un piatto semplice e leggero ma molto gustoso.

Questo slideshow richiede JavaScript.