Monthly Archives: febbraio 2015

Cipolle rosse in agrodolce

Cipolle rosse in agrodolce

Le cipolle rosse in agrodolce sono un piatto semplice, vegetariano e vegan assolutamente poco calorico.
Questo contorno si può preparare in anticipo e, oltre ad essere ottimo mangiato su fette di pane casareccio, accompagna molto bene sia la carne che il pesce.
Un consiglio.
Per la preparazione utilizzate le Cipolle Rosse di Tropea: sono più tenere e dolci rispetto alle altre cipolle!

INGREDIENTI
• 300 g di cipolle rosse
• 100 ml di acqua
• 2 cucchiai di aceto di vino bianco
• 1 cucchiaino di zucchero
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• Sale
• Menta in foglie per decorare

PREPARAZIONE
• Fare una miscela con le dosi indicate di acqua, aceto e zucchero.
• Pulire le cipolle e tagliarle a spicchi.
• In una padellina mettere l’olio, le cipolle e farle rosolare a fiamma vivace per 2 minuti mescolando di frequente. Aggiungere quindi la miscela di acqua, aceto e zucchero, un pizzico di sale, lasciar riprendere il bollore e cuocere con coperchio a fiamma medio-bassa per 15 minuti.
• A fine cottura scoperchiare, alzare la fiamma, unire un pizzico di sale e far ben asciugare. Aggiungere verso la fine un’ulteriore spolverizzata di zucchero per favorire la formazione della glassa.
• Servire decorando, se possibile, con le foglie di menta.

La nostra risposta a un'economia malata

Pregnant woman in kitchen eating a salad smiling

Terra, lavoro e dignità. No, non è il titolo di un film di Ken Loach. E neppure la sintesi giornalistica di un discorso a braccio di papa Francesco, che pure sul tema del lavoro e della dignità è tornato più volte (ad esempio qui e qui). È “soltanto” l’obiettivo programmatico che ci siamo dati come Agricoltura Solidale:

  • Terra, cioè dono buono da coltivare e rispettare;

  • Lavoro cioè umanità in azione, creatività in dialogo fecondo con tutto ciò che la circonda;

  • Dignità, connaturata all’uomo certo, ma sempre da esprimere e affermare nella società. E “lavoro” è la parola che meglio esprime la dignità dell’uomo.

Come tutti gli obiettivi programmatici, anche il nostro non esisterebbe senza occasioni di realizzazione concrete. Così la nostra squadra agricola cresce, lieta ogni volta di poter offrire un’opportunità a chi di porte sbattute in faccia ne ha ricevute tante, nella convinzione che un’economia che si prende il lusso di scartare le persone è un’economia malata, dis-economica e senza futuro.

La scorsa settimana è stata la volta di Cosmin, un giovane che ci è stato segnalato da una cooperativa sociale che si occupa di inserimento lavorativo, e che siamo stati felici di accogliere. In questo momento Cosmin, che ha qualche difficoltà, si sta ambientando e sta pian piano scoprendo il suo nuovo lavoro, assistito dai suoi tutor. È probabile che si occuperà di gestione di tutti gli aspetti di qualità degli spazi verdi della nostra casa famiglia La Tenda di Abramo, per cui chi di voi viene a prendere da noi i prodotti… si prepari a conoscerlo!

Antonio Finazzi Agrò

SAVE THE DATE – 13 Settembre – Festa sull'Arca

evento13settembre nuova arca
Il 13 settembre 2015, dalle ore 12:00, La Nuova Arca apre le sue porte per una FESTA SULL’ARCA, una Domenica solidale in amicizia ed allegria.  Sarà un pomeriggio per tutti, grandi e piccini, partendo dal pranzo, ai giochi di squadra e attività comunitarie inclusive, e per chi lo desidera la visita al nostro orto.  Insomma tutto il necessario per passare una piacevole con la famiglia allargata a da La Nuova Arca!

image001Questo evento sarà anche una occasione per unire alla solidarietà, l’importante tema dell’eco-sostenibilità. Infatti useremo, meteo permettendo, per la cottura di alcune pietanze, dei forni solari. Si tratta di un originale e promettente prototipo di forni per la cottura di cibi con l’ utilizzo dei raggi solari.  Saranno in esposizione durante l’evento ed utilizzati  per la cottura di alcuni cibi. Sarà presente l’ inventore e produttore di questi forni, nostro caro amico, Alessandro Varesano ( http://www.solarmachines.it/ ). Inoltre,  quanto ricaveremo dall’evento, sarà usato per dotare la casa famiglia di panelli solari, così da ridurre ulteriormente l’ impatto ambientale del nostro riscaldamento.

Il contributo richiesto per il pranzo, è di 20 € per gli adulti e di 5€ per i bambini dai 5 ai 12 anni (sotto ai 5 anni non pagano). Prenota subito un posto “sotto la tenda” per te e la tua famiglia contattando Matteo (3922050259, briascomatteo@gmail.com) ed estendi l’invito ad amici e conoscenti!

Insieme sarà più bello!  😉

Le ricette della Nuova Arca: il pesto di cavolo nero

Pesto di cavolo nero: questa settimana proponiamo una ricetta semplice che ci permette di poter godere appieno delle proprietà di un vegetale ricchissimo di sostanze antiossidanti (che spengono i processi infiammatori, migliorano quelli digestivi e hanno mostrato di possedere importanti proprietà di prevenzione antitumorale), sali minerali e vitamine, in particolare la C, che è il migliore vaccino naturale contro virus, dolori e infreddature.
Parliamo di CAVOLO NERO.
Parlando delle sue straordinarie proprietà possiamo raccontarvi anche che è un ortaggio a basso contenuto calorico, ricco di fibre e ad alto contenuto di ferro.
Affinché il cavolo nero non perda tutte le sue preziose proprietà andrebbe consumato crudo o dopo essere stato bollito per non più di 5 minuti, per non alterare troppo la qualità e le doti delle fibre vegetali presenti.
Provate dunque questa ricetta …

lanuovaarca.cavolonero.

INGREDIENTI:

  • 350 g di cavolo nero
  • 50 g di noci
  • 20 g di pinoli
  • ½ spicchio di aglio
  • 5 cucchiai di olio di oliva extra vergine
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO:

Separate le foglie del cavolo nero dai gambi ed eliminate anche la costa centrale delle foglie più grandi. Riunite in un recipiente il cavolo nero, lo spicchio d’aglio, l’olio, i pinoli e le noci, poi frullate il tutto con un frullatore a immersione.
Se il composto risultasse difficile da frullare, diluitelo con un po’ d’acqua. Se preferite potete prima scottare leggermente il cavolo in abbondante acqua salata per 2 minuti scarsi, quindi scolatelo, conservando al caldo l’acqua di cottura eventualmente per aggiungerne un po’ al momento di frullare.
Utilizzate questo pesto per condire la pasta.

Natale in Jazz con la Nuova Arca e ManagerItalia

unnamed

Siamo lieti di invitarvi Domenica 13 Dicembre 2015 ore 18.00 – Presso Auditorium del Massimo – Via Massimiliano Massimo 1 – Roma Eur al Concerto Jazz di Natale organizzato da Manageritalia Roma. Il quintetto che suona è molto bravo ed il programma prevede alcune delle più famose canzoni natalizie eseguite in inediti arrangiamenti in chiave jazz con l’obiettivo di regalare al pubblico uno spettacolo raffinato, coinvolgente ed emozionante. Read more »

RICETTE CON IL CAVOLO RAPA

cavolo rapa

PASTA CON CAVOLO RAPA

Pulire il cavolo rapa e sbucciarlo con il pelapatate.

Fare a julienne il cavolo e sminuzzare le foglie come se fossero foglioline di prezzemolo.

Mettere il tutto in una padella con cipolla o porro e far stufare. Aggiungere il sale e un po’ d’acqua nella quantità necessaria per poter cucinare la pasta con la verdura.

Infine, aggiungere pasta spezzata o pasta corta e cuocere tutto insieme.
POLLO IN UMIDO CON VERDURE

Pulire il cavolo rapa e sbucciarlo con il pelapatate.

Stufare il cavolo insieme ad un mix di verdure: finocchio, patate, sedano, carote, aglio o cipolla.

Una volta cotte le verdure, aggiungere listarelle di pollo e cuocere insieme per qualche minuto.

E’ un piatto unico che si può servire con del riso in bianco.
INSALATA DI CAVOLO RAPA

Pulire il cavolo rapa e sbucciarlo con il pelapatate. Aiutandovi con la mandolina tagliarlo a fettine sottilissime e metterlo in una insalatiera.

Condire semplicemente con sale, olio e aceto balsamico. Lasciare insaporire e servire.

In alternativa: in una terrina, unire olio, sale e senape ed emulsionare bene i tre elementi con l’aiuto di una forchetta.

Aggiungere il condimento al cavolo, mischiare bene e servire dopo aver lasciato insaporire l’insalata per almeno 10 minuti.
BUON APPETITO!

In dialogo con voi: scrivete qui i vostri suggerimenti

Buone cose ARCA_lowL’invito è per tutti i nostri amici dei GAS e nasce dalla volontà di mantenere un canale di dialogo aperto e continuativo con tutti voi. Ogni giorno siamo in contatto con i referenti dei tanti Gruppi d’Acquisto con cui stiamo intessendo e consolidando relazioni vitali e costruttive. Ciascuno condivide con noi le sue riflessioni e si fa portavoce di quelle che maturano all’interno del proprio Gruppo di riferimento, aiutandoci a mantenere alta l’attenzione verso fattori a noi molto cari e che vogliamo periodicamente ricondividere, per accertarci di essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda… e capite bene quanto sia importante questo quando si è a bordo di un’arca!

In attesa di incontrarvi tutti di persona, vorremmo chiedervi di cominciare a scambiare le vostre proposte e idee in calce a questo post, inserendo un vostro commento, con particolare riferimento ad alcuni temi:

  • principi e criteri comuni sulla base dei quali individuare prodotti e produttori da proporvi;
  • prodotti particolari che vorreste nel paniere, che potremmo mettere a coltura nel nostro campo (se possibile) o cercare produttori da cui rifornirci per consegnarveli assieme alla vostra spesa settimanale;
  • proposte di collaborazione per iniziative comuni.

Aspettiamo con curiosità i vostri suggerimenti! GRAZIE

 

Sabato 28: raccolta del Banco Alimentare

fotoNuovaArca_raccolta.bancoalimentare.250215

Cari amici, abbiamo il piacere di comunicarvi un’iniziativa molto bella ed importante che ci vedrà in campo Sabato 28 Febbraio con una raccolta promossa dal Banco Alimentare di Roma per raccogliere alimenti per le famiglie che sosteniamo!

Saremo presenti presso il Supermercato DOC in Via del Fosso del Torrino dalle 8.30 del mattino alle 21.00! Molti amici e Volontari de La Nuova Arca e de La Tenda di Abramo si alterneranno per garantire una presenza accogliente e sorridente per tutta la giornata! Ci riconoscerete facilmente perché indosseremo delle pettorine gialle e saremo pronti a parlare con voi per raccontarvi la nostra realtà!

Che generi raccoglieremo? Apprezzeremo la vostra generosità ugualmente, ma quello di cui necessitiamo sono generi che possiamo conservare nel tempo, dunque tutto ciò che è confezionato in vetro o in latta, materiali per l’igiene personale, pasta, biscotti, riso, omogeneizzati, zucchero, farina

La nostra presenza non vuole essere una semplice richiesta di generi alimentari, ma un’occasione per mostrare a chi desidera incontrarci quella che è la nostra opera e le attività che facciamo, un momento di scambio e relazione che speriamo possa trasformarsi in amicizia e sostegno!

Dunque non dimenticate questo appuntamento e veniteci a trovare!

Vi aspettiamo!